Mercedes, Norbert Haug ammette le proprie responsabilità

"Non cerco scuse: non ho lavorato in maniera soddisfacente, dunque lascio"

Mercedes, Norbert Haug ammette le proprie responsabilità

“La decisione di lasciare è stata presa dopo l’ultima gara in Brasile: siamo giunti ad una separazione sulla base di un accordo reciproco.

Con queste parole Norbert Haug spiega l’addio alla Mercedes, maturato in seguito ad un’assenza di risultati importanti da parte del team tedesco. Per questo Haug ha deciso di lasciare la direzione della scuderia dopo 22 anni di servizio, ma prima di farlo si assume la responsabilità della mancanza di vittorie.

“Nei primi mesi della stagione il nostro passo non era male, ma poi siamo rimasti indietro ed è stato necessario fare una serie di cambiamenti – prosegue -. Abbiamo pagato il fatto di aver modificato il 60% della galleria del vento e la mancanza di personale per via del Resource Restriction Agreement, ma non voglio cercare scuse: non ho lavorato in maniera soddisfacente, dunque lascio”.

“Ero ad un incontro con la dirigenza di Stoccarda e alla fine del meeting Norbert ha dato le dimissioni. Mi sono tolto il cappello di fronte a lui, perché si sentiva responsabile per le scarse prestazioni della squadra. Ad essere onesti, credo che ci sarebbero pochi Top Manager disposti a fare cose del genere”, commenta il nuovo capo supervisore alla Mercedes, Niki Lauda.

Mi è dispiaciuto, mi sarebbe piaciuto lavorare ancora con lui, ma rispetto la sua decisione”.

Lorenza Teti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati