Marussia: Bianchi, “Ringrazio i ragazzi del pit per tutto il loro lavoro di oggi”

La scuderia anglo-russa ha sofferto molto per il degrado delle gomme

Marussia: Bianchi, “Ringrazio i ragazzi del pit per tutto il loro lavoro di oggi”

Gara complicata in Bahrain per la Marussia alle prese con l’alto degrado degli pneumatici che ne ha compromesso le performance. “Un weekend difficile che è proseguito anche in corsa – ha spiegato il team principal John Booth – La pista non si addice alla vettura e i nostri principli rivali hanno fatto dei progressi. Ora dobbiamo analizzare i dati e affidarci ai ragazzi che in Inghilterra stanno lavorando sugli aggiornamenti per l’Europa”.

“Una corsa davvero dura, come d’altronde tutto il fine settimana – il commento di Jules Bianchi, 19esimo – Purtroppo abbiamo accusato parecchi problemi di gomme, tanto che dopo il quarto stop avevamo pianificato di arrivare al termine e invece ci siamo dovuti fermare di nuovo. Da quel momento ho solo cercato di salvare la posizione. Ringrazio i ragazzi del pit perché oggi gli ho dato molto da fare!”.

“Malgrado le difficoltà incontrate abbiamo visto degli spiragli di luce in gara – ha detto Max Chilton, 20esimo – Sono partito bene e questo mi ha fatto molto piacere anche perché così ho passato in un colpo solo le due Caterham e per un po’ le ho tenute dietro. Sfortunatamente abbiamo dovuto lottare con le coperture che non ci hanno permesso di fare stint molto lunghi. Sono contento di aver dimostrato di saper tenere il passo e seppure non ho potuto lottare con chi avrei voluto, è stato bello riuscirci con il mio compagno”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati