Marussia, Bianchi: “Che sensazione incredibile entrare in Q2”

Anche Chilton è riuscito a qualificarsi in Q2 in Belgio

Marussia, Bianchi: “Che sensazione incredibile entrare in Q2”

Nonostante la Caterham di Giedo van der Garde abbia avuto la meglio, in casa Marussia c’è comunque soddisfazione per essere riusciti a entrare in Q2. Jules Bianchi ha chiuso 15esimo, mentre Max Chilton 16esimo.

“Oggi è un risultato fantastico per il team. Tutta la squadra era felice di essere di nuovo in Q2. Questa è stata una bella sensazione per tutti, me compreso, in quanto questa è stata anche la prima volta per me in f1 che sono entrato in Q2”, dichiara Bianchi.

“Stiamo migliorando costantemente durante il fine settimana e sono davvero felice che tutto il duro lavoro sia stato ripagato con questo risultato. Non si è trattato di fortuna . Abbiamo dovuto scegliere quale pneumatico utilizzare e basarci sulla pista e sulle sue difficili condizioni – prosegue -. Domani partiremo dalla settima fila e sarà una bella sensazione. Non sappiamo quello che succederà ma faremo di tutto per migliorare”.

“E’ stato un grande giorno per tutti, sia per me che per Jules e sono felice di aver aiutato la squadra a entrare in Q2 – gli fa eco Chilton -. E’ stata una qualifica difficile anche perché qui il giro è lungo e le condizioni erano mutevoli. Abbiamo preso delle decisioni giuste e ora possiamo concentrarci sulla gara di domani, qualunque siano le condizioni meteo”, chiosa.

Lorenza Teti

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti
  1. Chau (tifoso Kimi, Hülkenberg e Mercedes)

    24 Agosto 2013 at 19:08

    Sbaglio o é la prima volta in assoluto che una Marussia (comprendendo il periodo Virgin) entra in Q2 (oltre ad essere la prima volta che uno dei team entrati nel 2010 porta entrambe le vetture in Q2) ?

  2. Luke-ferrarista ma sempre oggettivo

    24 Agosto 2013 at 19:53

    Non è la prima volta, ci era riucita la Caterham (allora Lotus) con Kovalainen in Malesia nel 2010, approfittando proprio di condizioni meteo variabili (con la Ferrari che sbagliò il momento per scendere in pista, ritrovandosi 19ma e 21ma con Alonso e Massa); poi passò in Q2 con lo stesso Kova nel medesimo anno a Spa (insieme alla Virgin di Glock), a Silverstone e Spa nel 2011 e Valencia 2012, quando le Red Bull sbagliarono il momento per uscire dai box e così Webber non riuscì a a qualificarsi

    • Chau (tifoso Kimi, Hülkenberg e Mercedes)

      24 Agosto 2013 at 20:15

      Grazie della spiegazione, in effetti Glock a Spa 2010 non me lo ricordavo. Peró rimane comunque la prima volta che due vetture dello stesso team di quelli del 2010 entrano entrambe in Q2, non ci sono mai state tutte e due le Lotus/Caterham o tutte e due le Virgin/Marussia o tutte e due le HRT, come hai giustamente detto a Spa 2010 sono passate due vetture ma erano una Lotus e una Virgin.

      Solo una precisazione, c’é anche Bahrain 2012 quando Kovalainen passó in Q2 ai danni di Schumi 😉

      • Luke-ferrarista ma sempre oggettivo

        24 Agosto 2013 at 22:38

        è vero, quando a Schumacher si ruppe il DRS 😉

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati