La Lotus non ricorrerà in appello contro la FIA

Il DRS della Mercedes è legale: il team di Enstone potrebbe adeguarsi

La Lotus non ricorrerà in appello contro la FIA

La Lotus non presenterà appello contro la FIA che ha giudicato regolare l’ala posteriore della Mercedes. La notizia è circolata in queste ore nel paddock di Shanghai da fonti interne al team.

La Lotus, in mattinata a Shanghai, in vista del Gp di Cina, aveva esposto un reclamo contro il sistema DRS utilizzato dalla Mercedes, ritenendo che andasse contro i regolamenti, in particolare contro il paragrafo 3.15. La FIA, però, aveva ribadito la legalità da parte del team tedesco, respingendo le accuse della scuderia di Enstone che, alla fine, ha deciso di non proseguire nella sua lotta ma, anzi, potrebbe adeguarsi proprio sulla scia della Mercedes, dotando la E20 dello stesso tipo di dispositivo.

Lorenza Teti

La Lotus non ricorrerà in appello contro la FIA
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

7 commenti
  1. kroky78

    12 aprile 2012 at 22:39

    Amen

  2. Gianluca RB

    12 aprile 2012 at 23:15

    sarebbe stato inutile, hanno fatto 4-5 proteste… senza esito

    • Mattia

      13 aprile 2012 at 07:54

      A dir la verità questa è stata la prima protesta ufficiale della Lotus. In precedenza c’erano dei malumori in alcune squadre, ma la FIA aveva fatto i normali controlli considerando il dispositivo legale.

  3. pumaferito

    13 aprile 2012 at 00:37

    e adesso lasciate in pace sta mercedes e pensate ad inventare qualcosa di vostro!!!!

    • Gianluca RB

      13 aprile 2012 at 01:25

      ma se proprio la mercedes è sempre la prima a scassare… ed a protestare contro gli altri

  4. Maria

    13 aprile 2012 at 08:59

    scusate ma su un altro sito avevo letto che la Mercedes aveva a sua volta fatto ricorso (o minacciato di farlo)contro Sauber, Red Bull e Ferrari per via degli scarichi, che potrebbero essere irregolari.
    Ma lottare SOLO in pista no???

  5. hero

    13 aprile 2012 at 09:11

    Quando nel 2010 la McLaren si presentò al via con l’F-Duct “attivo” ci furono molte polemiche,ma alla fine finirono col l’adeguarsi tutti quanti,questa volta penso che accadrà la stessa cosa…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati