La Formula 1 che vorrei: ecco il dream team di Bernie Ecclestone

La scelta di Mister E. non potrà che far discutere giornalisti e tifosi

La Formula 1 che vorrei: ecco il dream team di Bernie Ecclestone

Anche se la Formula 1 sta proseguendo il suo periodo di ferie estive, prima del rientro al lavoro datato per fine agosto a Spa per il GP del Belgio, anche se le vetture sono a motori spenti, il Circus non chiude definitivamente le proprie porte. Basta dare un’occhiata al sito ufficiale della Formula 1 che proprio in questi giorni sta pubblicando le scuderie dei sogni elette dalle personalità maggiormente in vista del paddock.

La scelta di Bernie Ecclestone, ancora una volta, non potrà che far discutere giornalisti e tifosi. Il Boss della Formula 1 nel suo team dei sogni ha inserito Fernando Alonso, Jochen Rindt, Flavio Briatore e la Brabham di Nelson Piquet. Il pilota della McLaren si è rivelato essere la prima scelta di Mister E, accanto a un pilota leggendario come Jochen Rindt, unico campione del mondo postumo nella storia della Formula 1 che, nonostante la morte avvenuta a Monza nel 1970, riuscì a chiudere la stagione da Campione.

Se ad aggiudicarsi il titolo di boss del team è stato Flavio Briatore, che passerà alla storia della categoria non tanto per essersi rivelato in più di un’occasione un personaggio colorato e controverso ma soprattutto per essere il talent-scout che ha scoperto piloti come Schumacher, Trulli, Alonso e Webber, il posto d’onore, tra le vetture, se l’è aggiudicato la Brabham BT49. La monoposto con cui Nelson Piquet vinse il primo mondiale nel 1981 riuscì a conquistare sette vittorie, sei pole e sedici podi e, ancora oggi, è ricordata come una delle più belle nella storia della Formula 1.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. Francesco

    11 Agosto 2015 at 12:04

    Brabham BT49!!! Signori, questa era la F1, due ali senza “fronzoli”, tutto motore, gomme da vera F1 e il resto è lasciato alle p4ll3 del pilota… chi c’era c’era, tutti gli altri a giocare a casa con la Playstation…

    • grippato

      11 Agosto 2015 at 13:26

      All’epoca diciamo che sarebbe più corretto dire giocare con l’Atari visto che la play non c’era ancora 😀

      https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/de/Atari-2600-Console.jpg

      • Francesco

        11 Agosto 2015 at 15:20

        per me potevano anche andare a giocare a boccie o a “pinpinella”… i piloti di oggi (quasi tutti) a quei tempi avrebbero fatto gran brutta figura…

      • grippato

        11 Agosto 2015 at 17:32

        D’accordissimo, ci mancherebbe, era solo una battuta 😉

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati