Horner: “Abbiamo temuto l’entrata della safety car”

Questo il motivo del pit-stop deciso all'ultimo di Vettel

Horner: “Abbiamo temuto l’entrata della safety car”

L’inconsueto pasticcio al box Red Bull avvenuto durante il Gp del Brasile sarebbe nato dalla paura per un possibile ingresso della safety car a seguito della collisione tra Valtteri Bottas e Lewis Hamilton al giro 45. A spiegarlo a fine corsa il boss Christian Horner.

“Visto l’incidente pensavamo sarebbe entrata la vettura di sicurezza e considerato dove si trovava Vettel c’era il rischio che tutti ne avrebbero beneficiato per fare il pit stop, per questo lo abbiamo chiamato all’ultimo – le sue parole ad Autosport – In quel momento però i ragazzi stavano aspettando Webber e non erano pronti, ad ogni modo sono riusciti a recuperare consentendo al tedesco di non perdere la posizione”.

Successivamente è toccato all’australiano raccontare la situazione da coda dal benzinaio: “Quando ho rallentato per entrare in pit-lane ho visto sul maxi-schermo che c’era Sebastian e ho sperato fosse un replay, invece era in diretta. Sono rimasto sorpreso perché non è usuale per questa squadra fare certi azzardi, poi però ho capito che c’era stato un problema all’inizio della sosta del mio compagno e io mi sono trovato nuovamente braccato da Alonso”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati