GP Gran Bretagna 2013, Rosberg in testa a caccia della Pole Position

A seguire Hamilton e le due Red Bull, sesto Ricciardo precede Alonso

GP Gran Bretagna 2013, Rosberg in testa a caccia della Pole Position

Nico Rosberg ha ottenuto il miglior tempo della terza sessione di Prove Libere del Gran Premio di Gran Bretagna 2013. Il tedesco ha effettuato un giro veloce in 1:31.487 al termine della sessione utilizzando gomme medie. Alle sue spalle troviamo Hamilton e le due Red Bull di Vettel e Webber. Solo settimo Alonso.

La sessione si è svolta su pista asciutta. Al semaforo verde subito in pista Sutil seguit da Ricciardo, Vergne, Di Resta, Webber e Maldonado. Per gran parte del tempo a disposizione, i piloti si sono concentrati sul ritmo gara con gomme dure.
La sessione è stata sospesa temporaneamente a causa del cedimento del pneumatico posteriore sinistro della vettura di Pérez che è stato costretto a rientrare lentamente ai box.

Alla ripresa, ancora lavoro sul passo gara. Un buon ritmo è stato dimostrato da Vettel che ha preferito concentrarsi sulla gara, effettuando solo nei minuti finali delle simulazioni di qualifica, piazzandosi in terza posizione a poco più di mezzo secondo dalla vetta.

Difficoltà nel trovare il giusto assetto in casa Ferrari con Massa costretto a rimanere ai box per la sostituzione preventiva del motore e Alonso alle prese con il sottosterzo.

Rilevante la prestazione di Ricciardo e delle due Force India che sembrano avere il passo per entrare in Q3.

Tempi delle Prove Libere 3 del Gran Premio di Gran Bretagna 2013.

Pos. Naz. Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes 1:31.487 18
2. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:31.633 0.146 20
3. GER S.Vettel Red Bull Renault 1:32.037 0.550 20
4. AUS M.Webber Red Bull Renault 1:32.078 0.591 17
5. FRA R.Grosjean Lotus Renault 1:32.391 0.904 18
6. AUS D.Ricciardo Toro Rosso Ferrari 1:32.440 0.953 19
7. SPA F.Alonso Ferrari Ferrari 1:32.454 0.967 18
8. FIN K.Raikkonen Lotus Renault 1:32.459 0.972 22
9. GER A.Sutil Force India Mercedes 1:32.536 1.049 17
10. GBR P.di Resta Force India Mercedes 1:32.571 1.084 17
11. FRA J.Vergne Toro Rosso Ferrari 1:32.580 1.093 15
12. GBR J.Button McLaren Mercedes 1:32.926 1.439 18
13. VEN P.Maldonado Williams Renault 1:33.133 1.646 17
14. GER N.Hulkenberg Sauber Ferrari 1:33.225 1.738 16
15. BRA F.Massa Ferrari Ferrari 1:33.273 1.786 16
16. FIN V.Bottas Williams Renault 1:33.309 1.822 25
17. MEX E. Gutierrez Sauber Ferrari 1:33.370 1.883 19
18. MEX S.Perez McLaren Mercedes 1:33.607 2.120 9
19. FRA C.Pic Caterham Renault 1:34.971 3.484 18
20. FRA J. Bianchi Marussia Cosworth 1:34.990 3.503 17
21. GBR M.Chilton Marussia Cosworth 1:36.694 5.207 16
22. NET G.Garde Caterham Renault 1:37.443 5.956 18

Gianluca Latina

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

6 commenti
  1. Heathcliff

    29 Giugno 2013 at 12:32

    L’asfalto “non rovente” non basta più a spiegare questi gap. La Ferrari è rimasta indietro nello sviluppo, dopo una partenza (quasi) a razzo. L’esatto contrario dell’anno scorso.

  2. TopGear79

    29 Giugno 2013 at 12:34

    credo che il mondiale sia già finito. Alonso, la Ferrari o chi dei due, non è in grado di lottare. Le Mercedes sono, regolarmente, le piu’ veloci al sabato. Le RB, anzi Vettel, la domenica è sempre li. Alonso naviga in un limbo perenne e non riesce ad uscirne fuori. Partirà 5/6 bene che vada e poi, se non esce alla prima curva, rimonta sino al podio e tutti a sperticarsi le mani, mentre Vettel se ne va solo soletto. Buon disastro a tutti.

  3. Stephano

    29 Giugno 2013 at 12:34

    Si vedrà la solita griglia. Ferrari in terza o quarta fila.
    Vettel finirà davanti sicuro.
    Spero di sbagliarmi.

  4. TopGear79

    29 Giugno 2013 at 12:38

    P.S. il fenomeno delle asturie, dovrebbe evitare gli annunci roboanti del giovedì.Ci sono troppi boccaloni che prendono per buono quello che dice.

    • My.Name

      29 Giugno 2013 at 12:53

      Si,e’tutta colpa di Alonso…tu si che non sei un ”boccalone” ma uno intelligente…

      • TopGear79

        29 Giugno 2013 at 13:04

        mica ho detto che è “colpa” di Alonso. Ho scritto che deve evitare gli annunci roboanti perchè “certa” gente abbocca.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati