GP Australia, van der Garde: manca la superlicenza

Il pilota ha vinto la causa contro la Sauber ma potrebbe comunque non correre a Melbourne

GP Australia, van der Garde: manca la superlicenza

La corsa di Giedo van der Garde per scendere in pista con la Sauber a Melbourne potrebbe arrestarsi a causa di un ultimo ostacolo.
Il pilota olandese, che proprio in queste ore ha vinto il ricorso contro la scuderia svizzera – rea di averlo lasciato a piedi per la stagione 2015 nonostante un contratto firmato -, rischia infatti di non prendere parte alla prima gara della stagione in quanto sprovvisto della superlicenza.

Nell’entry list pubblicata dalla FIA alla vigilia del weekend di gara, al momento figurano ancora i nomi dei due titolati Ericsson e Nasr e la gente si interroga su come la Sauber gestirà tre pretendenti con due soli sedili disponibili.

La questione a questo punto potrebbe però risolversi da sola. All’Albert Park di Melbourne la domanda che tiene banco in queste ore è: il 29enne olandese possiede la superlicenza per correre in F1?

“E’ difficile che possa correre in Australia“, è il pensiero del corrispondente di Auto Motor und Sport Michael Schmidt. “L’olandese non è in possesso di una superlicenza valida”.
“L’Automobil Club olandese ha avviato la richiesta solamente mercoledì, l’11 marzo, e il processo per ottenerla di solito richiede 14 giorni”, ha spiegato Schmidt aggiungendo che, anche in caso di richiesta urgente per cause di “forza maggiore”, sarebbero comunque necessarie 48 ore, oltre al fatto che spetta al team presentare la domanda alla FIA.

“La Sauber deve lavorare con noi ora,” ha dichiarato van der Garde dopo la vittoria in tribunale. “Non c’è altro da aggiungere. Per quanto riguarda la superlicenza sono fiducioso che arriverà in tempo”.

Nina Stefenelli

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati