Gascoyne: “Dobbiamo fare un passo avanti”

Gascoyne: “Dobbiamo fare un passo avanti”

Il direttore tecnico della Caterham si aspetta un miglioramento nella nuova stagione.

Nel 2011 si è rivelata la “migliore delle nuove squadre”. Ora, è arrivato il momento di fare un passo avanti, come ha dichiarato il direttore tecnico della Caterham, Mike Gascoyne. Per il suo team, si tratta del terzo anno in Formula 1, un anno in cui dovrà dimostrare ulteriori miglioramenti. Al momento è difficile azzardare previsioni e Gascoyne, come riporta il sito Autosport, ne è consapevole.

“Dobbiamo prima vedere come la vettura si comporterà in pista. Fin quando non corre , possiamo basraci solamente su numeri e dati ottenuti dalle simulazioni al computer”, ha dichiarato senza mezzi termini.

Ogni squadra vuole risalire la griglia, e noi non facciamo eccezione – ha proseguito il direttore tecnico -. Negli ultimi due anni abbiamo concluso in decima posizione, ma ora è arrivato il momento di migliorare ancora. Vedremo cosa succederà in pista”.

A chi ha sollevato obiezioni in merito alla nuova CT01, in particolare alla forma del muso della vettura “ad ornitorinco”, Gascoyne ha replicato prontamente: “Le norme sono cambiate nel limite di altezza del muso per assicurarsi che non siano troppo alti. Si trattava di una sfida per noi perchè bisogna avere sempre il telaio più alto possibile per far arrivare più aria pulita sotto la vettura: quello che vedete sulla CT01 è la nostra soluzione per raggiungere l’obiettivo. Siamo stati i primi a presentare la vettura e dunque si è aperto il dibatito, ma dal momento che i regolamenti sono cambiati, credo che a maggior parte delle scuderie adotterà questo muso”.

Caterham, dunque, all’avanguardia e questo anche nei crash test obbligatori e superati al primo tentativo. “Sotto questo punto di vista abbiamo avuto un programma di sviluppo eccellente e l’omologazione per la vettura è arrivata prima di Natale. Credo che la nostra sia stata la prima squadra a passare tutti i test”, ha concluso.

Lorenza Teti

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

5 commenti
  1. Ingenuo (tifoso Ferrari)

    27 gennaio 2012 at 12:34

    Diciamo che l’obiettivo dovrebbe essere di arrivare a punti almeno dal secondo anno cosa che comunque mi sembra che abbiano fallito visto che ora si prendono punti dal decimo posto in su e visto che la posizione in gara bene o male è sempre stata quella di essere meglio delle altre due scuderie nuove e peggiori delle altre nove mi sembra che in realtà di miglioramenti non ce ne siano stati granché, poi sono solo punti di vista… e come dire ho migliorato le mie prestazioni di 2 quando quelli davanti a me hanno un vantaggio di 5 e migliorano di 1… insomma ha ridotto il gap di 1 nulla di più.

  2. angelo 84

    27 gennaio 2012 at 14:41

    essere costantemente in Q2 e arrivare a punti per me

  3. bmwnews

    27 gennaio 2012 at 15:18

    Secondo me saranno davanti alla Williams a fine campionato. In 8° o 9° posizione della classifica a squadre

  4. Lorenzo

    27 gennaio 2012 at 15:28

    la vedo molto bene questa squadra per il futuro , potrebbe diventare una nuova force india.
    Sicuramente è ad un altro livello rispetto alle scandalose virgin e hrt , che anche quest’anno presenteranno le monoposto all’ultimo momento…

    • Mattia

      27 gennaio 2012 at 18:58

      La Virgin parteciperà agli ultimi test (così come ha partecipato ai test dell’anno scorso), mentre l’HRT “dovrebbe” partecipare ai test, ma non si sa ancora nulla di ufficiale (l’anno scorso dovevano partecipare agli ultimi test, ma hanno avuto problemi alla dogana).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati