Formula 1 | Red Bull conferma una partnership con la società di criptovaluta Futuro Coin

La Scuderia austriaca sarà la prima nella storia ad avviare una collaborazione di questo tipo

Formula 1 | Red Bull conferma una partnership con la società di criptovaluta Futuro Coin

Red Bull Racing ha annunciato una nuova partnership commerciale con la criptovaluta globale Futuro Coin. Questa collaborazione, ufficializzata nel corso della mattina, rappresenta un vero e proprio punto di svolta per i rapporti di sponsorizzazione, visto che la Scuderia austriaca sarà la prima nella storia della Formula 1 ad avviare un’alleanza economica con una società di criptovalute. Da notare che il marchio apparirà sulle fiancate della nuova RB15 e sulle tute di piloti e meccanici.

“L’aumento della tecnologia blockchain e delle criptovalute negli ultimi anni è stato davvero notevole e siamo lieti di essere il primo team di Formula 1 ad abbracciare questa rivoluzione attraverso la nostra partnership con FuturoCoin”, ha affermato Christian Horner. “Le valute digitali sono all’avanguardia nello sviluppo tecnologico e siamo davvero entusiasti di far parte di questa rivoluzione”.

“Le criptovalute e la Formula 1 sono molto simili nei loro valori”, ha aggiunto Roman Ziemian, co-fondatore di FuturoCoin; “Parliamo di velocità, tecnologia e anticipo sui tempi. Sono un grande fan del motorsport e la F1 mi ha sempre intrigato. La sponsorizzazione è un nuovo capitolo entusiasmante per la nostra azienda e sarà per noi una piattaforma globale per far conoscere FuturoCoin”.

“Siamo molto orgogliosi che FuturoCoin sarà la prima criptovaluta al mondo a comparire su una monoposto di Formula 1”, ha dichiarato Paulina Wozniak, CEO della società di gestione di FuturoCoin. “Inoltre non vediamo l’ora di lavorare con Aston Martin Red Bull Racing, un marchio prestigioso riconosciuto in tutto il mondo.”

Formula 1 | Red Bull conferma una partnership con la società di criptovaluta Futuro Coin
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati