Formula 1 | McLaren, Alonso sulla strategia: “Differenza importante tra ultra soft e soft”

Vandoorne: "Sensazioni positive, peccato per la gomma montata male"

Formula 1 | McLaren, Alonso sulla strategia: “Differenza importante tra ultra soft e soft”

Decima e quattordicesima posizione per Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne nelle prime libere a Shanghai, teatro del prossimo Gran Premio di Cina. Lo spagnolo ha completato diversi run con gomme soft, raccogliendo moltissimi dati in ottica gara. Da non sottovalutare inoltre alcuni giri con gomme intermedie sul finire dell’ora e mezza pomeridiana. Giornata leggermente più difficile per Stoffel Vandoorne, bloccato da alcuni problemi nel corso della FP1 e da una gomma mal avviata nelle FP2.

Ecco le parole di Fernando Alonso: “Abbiamo dedicato le libere di questa mattina alla sperimentazione di alcune nuove componenti, mentre al pomeriggio ci siamo concentrati sulle gomme. Dato che il degrado qui è piuttosto alto, specialmente sulle gomme anteriori, è stato importante per me e Stoffel testare entrambi i composti. Siamo inoltre riusciti a completare un paio di tornate con gomme intermedie, una verifica utile per gli ingegneri in caso di pioggia. Per la gara ci aspettiamo bel tempo, condizioni completamente diverse rispetto ad oggi, ragion per cui toccherà un pò sperimentare. Abbiamo completato tutto il programma di lavoro e adesso starà a noi mettere insieme il miglior pacchetto possibile per domani e domenica”.

Qui invece le impressioni di Stoffel Vandoorne: “Non è stato un venerdì proprio tranquillo per noi. Abbiamo avuto alcuni problemi durante le libere di oggi, non riuscendo a mettere insieme un buon numero di giri. Il feeling, però, mi è sembrato buono e quindi siamo ottimisti in vista della giornata di domani. Abbiamo imparato qualcosa sulle gomme e sul set-up, riuscendo a trovare il bandolo della matassa per quello che guarda il ritmo gara. C’è una grande differenza tra la soft e la ultra soft, ragion per cui sarà importante studiare una buona strategia. Siamo inclinati verso l’utilizzo delle gomme più dure, ma analizzeremo il tutto stasera. Dobbiamo svolgere alcune verifiche sul giro secco, ma nulla che non possiamo risolvere in vista della giornata di domani.

“Non è stato il venerdì più tranquillo per noi. Abbiamo avuto alcuni problemi in FP1 e FP2 non è stato perfetto né con il problema con il pit-stop, ma mi sono sentito molto più fiducioso nell’auto questo pomeriggio. In generale, abbiamo imparato molto e FP2 è stata una sessione molto migliore. La cosa più positiva di oggi, come abbiamo appreso nel corso degli ultimi due fine settimana, è che il nostro passo di gara sembra promettente e c’è un sacco di impegno nella preparazione della nostra gara. Le nostre prestazioni in qualifica abbiamo ancora bisogno di lavorare un po ‘e capire alcune cose, ma in generale mi sento bene.

“Per quanto riguarda l’unsafe release, invece, mi sono accorto della gomma in curva tre. Abbiamo dovuto parcheggiare l’auto per motivi di sicurezza. E’ stato un peccato, ma sono cose che purtroppo possono capitare” ha aggiunto

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati