Formula 1 | Ericsson vota per la IndyCar: “La F1 è diventata troppo artificiale”

"Il pilota comincia sempre meno a fare la differenza", ha aggiunto

Formula 1 | Ericsson vota per la IndyCar: “La F1 è diventata troppo artificiale”

Citato da quotidiano brasiliano O’Globo, Marcus Ericsson ha bocciato lo spettacolo che offre attualmente la Formula 1, sottolineando come il tutto sia diventato troppo artificiale. Secondo lo svedese, infatti, in IndyCar c’è più passione per le corse, soprattutto per quello che riguarda il rapporto tra piloti e ingegneri.

La troppa tecnologia presente in Formula 1 sta proprio toccando questo argomento, rendendo i piloti sempre più dipendenti dalla vettura. Un aspetto nocivo che sta rendendo lo spettacolo estremamente scontato. Ericsson, ricordiamo, ha lasciato l’Alfa Romeo Sauber alla fine di questa stagione e affronterà il prossimo campionato IndyCar con il team Schmidt Peterson.

Ecco le parole di Marcus Ericsson: “La Formula 1 è diventata troppo artificiale e questo mi riporta al motivo per cui mi sono innamorato delle corse. La F1 sarà sempre la F1, ovviamente, ma il guidatore comincia sempre meno a fare la differenza. La IndyCar diciamo che mi riporta alla mia passione originale per le corse, visto che c’è la possibilità di lavorare sulla vettura”.

Formula 1 | Ericsson vota per la IndyCar: “La F1 è diventata troppo artificiale”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati