Formula 1 | Caso Vettel, Rosberg spezza una lancia a favore del tedesco: “Non bisogna discutere ogni errore”

"E' andato sotto pressione già l'anno scorso e oggi sembra che la situazione si sta ripetendo", ha dichiarato il tedesco

Rosberg ha cercato di placare le polemiche dopo il pesante errore di domenica, sottolineando come la pressione nei confronti del tedesco della Rossa potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio
Formula 1 | Caso Vettel, Rosberg spezza una lancia a favore del tedesco: “Non bisogna discutere ogni errore”

Nonostante le forti critiche della stampa avanzate nel corso della giornata di ieri, Nico Rosberg ha spezzato una lancia a favore di Sebastian Vettel, sottolineando come le critiche verso il tedesco stiano diventando ripetitive e poco costruttive.

Secondo quanto dichiarato dall’ex pilota della Mercedes, infatti, Seb sta attraversando un momento delicato e la gran pressione dovuta anche alla presenza di Charles Leclerc sta portando il tedesco a essere impreciso, aspetto che ovviamente provoca svarioni come quello di domenica.

Rosberg quindi ha invitato tutti quanti alla calma, visto che Vettel, al momento, ha bisogno di sostegno e non di feroci critiche da parte di stampa e tifosi, soprattutto quelli della Rossa.

“Sebastian ha una lotta infernale tra le mani con Charles”, ha dichiarato il Campione del Mondo 2016. “E’ andato sotto pressione già l’anno scorso e oggi sembra che la situazione si sta ripetendo. In ogni caso, come d’altronde ha dichiarato Seb dopo la gara, è stato un errore e non penso che bisogna continuare a discuterci su. Incoraggiamo i nostri conducenti a superare i limiti e Vettel stava facendo proprio questo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Hakkinen: “Bottas è un grande pilota”

Nel corso di un'intervista, l'ex campione del mondo crede che Bottas abbia le qualità per puntare al titolo nel 2020
Tra i più grandi estimatori di Valtteri Bottas, c’è chi ha avuto l’opportunità di lavorare con il pilota finlandese a