Force India, Perez potrebbe andare in Ferrari nel 2018

Dietro al rinnovo di Perez con la Force India potrebbe esserci la Ferrari

Force India, Perez potrebbe andare in Ferrari nel 2018

A quanto scrive il portale inglese Motorsport.com Sergio Perez avrebbe firmato il rinnovo annuale con la Force India sperando di poter passare in Ferrari nel 2018. Il pilota messicano è stato convinto dal magnate messicano, e suo principale sponsor, Carlo Slim a restare nel team anglo-indiano con sede a Silverstone. Lo stesso Slim si vocifera potrebbe ben prestp rilevare la squadra da Vijay Mallya.

Perez ha per ora rifiutato la corte della Renault e della Williams, preferendo continuare in un ambiente che conosce bene e dalla buona competitività. Ma il messicano coltiva ancora ambizioni importanti e, cresciuto nell’Academy Ferrari, il suo ingaggio a Maranello potrebbe rappresentare la degna chiusura del cerchio. Di Checo in Ferrari s’era già vociferato per il 2017, prima che Raikkonen rinnovasse col Cavallino. Perez intanto ha rilasciato una frase criptica: “Pare che potrebbe accadere quello che ho sempre desiderato”. E in F1, si sa, i sogni sono spesso tinti di rosso.

Antonino Rendina

Force India, Perez potrebbe andare in Ferrari nel 2018
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

4 commenti
  1. Antonio1234

    8 settembre 2016 at 15:08

    Personalmente non mi dispiacerebbe averlo in Ferrari.
    E maturato molto come pilota e
    quest’anno sta facendo un ottima stagione.
    Però anche Bottas non e niente male.

  2. BlackPanther

    8 settembre 2016 at 15:58

    Non va bene, Vettel non lo vuole perché preferisce compagni come Nasr, Haryanto o Ericsson che gli arrivano dietro di 20″ e lo fanno sembrare un fenomeno.

  3. voicelap

    8 settembre 2016 at 16:22

    Antonio, concordo con te. Perez e Bottas come 2a guida son perfetti. Il problema è che c’era chi a gran voce li invocava al posto di Vettel due anni fa.

  4. Caribe

    8 settembre 2016 at 16:26

    Insomma da Force India a Force Mexico.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati