FIA: modifiche alle regole della safety car e della pitlane in F1

FIA: modifiche alle regole della safety car e della pitlane in F1

La FIA ha modificato le regole per la safety car e i pitstop in regime di bandiere gialle per la stagione 2011 di F1 con l’obiettivo di aumentare la sicurezza e colmare eventuali zone grigie del regolamento.

L’anno scorso le vetture dovevano mantenere una bassa velocità specifica una volta entrata in pista la safety car, anche se questa non era ancora al comando del gruppo. Questa regola è stata ora estesa a due giri e i commissari avranno quindi piu’ tempo per compattare il gruppo.

“Il limite di velocità in regime di safety car (circa 40% piu’ lento del tempo sul giro standard) sarà ora applicato in due giri anzichè uno” si legge in un comunicato diffuso dalla FIA dopo il Consiglio Mondiale di oggi.

“L’obiettivo è assicurare che le vetture siano condotte ad una velocità sicura fino all’arrivo della safety car”.

Modifiche sono state applicate anche per evitare che alcune vetture possano ottenere un vantaggio dal rientrare di gran carriera ai box durante questo periodo, e fermare i piloti con il semaforo rosso se la loro sosta coincide con il passaggio del treno di vetture accodate alla safety car.

“Durante un periodo di safety car il semaforo resterà verde per la durata, a meno che la gara non venga sospesa” si legge nel comunicato.

“A meno che alla safety car non venga chiesto di usare la pitlane, nessuna vettura dovrebbe entrare in pitlane mentre è in pista la safety car se non per cambiare le gomme”.

FIA: modifiche alle regole della safety car e della pitlane in F1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti
  1. niki

    8 marzo 2011 at 18:10

    peccato non reintrodurre la regola che permette ai doppiati di sdoppiarsi…dava più pepe alle ripartenze vedere i piloti uno dietro l’altro secondo la loro posizione senza doppiati in mezzo.

  2. Fernando

    8 marzo 2011 at 18:10

    … parole, parole, parole… Todt e soci, mettetevi da parte e lasciate spazio a gente giovane e capace: in un anno avete fatto più danni che Mosley in tutta la sua vita!

  3. jacvil87

    8 marzo 2011 at 18:31

    Quoto Fernando! Della serie: “si stava meglio quando si stava peggio!”

  4. Paolo93

    8 marzo 2011 at 19:35

    Quoto niki perchè quella era la regola più sensata che c’era in Formula 1.
    “Durante un periodo di safety car il semaforo resterà verde per la durata”, ma la durata di cosa??
    “A meno che alla safety car non venga chiesto di usare la pitlane, nessuna vettura dovrebbe entrare in pitlane mentre è in pista la safety car se non per cambiare le gomme”, qua ci sono 2 cose poco chiare:
    1) Perchè c’è scritto “dovrebbe”? Un pilota può scegliere se rientrare anche se per buon educazione non “dovrebbe” farlo?
    2)Se un pilota entra ai box è per cambiare le gomme, quindi possono entrare sempre.

  5. Nicole Graves

    8 marzo 2011 at 20:16

    l’importante è che la safety car esca davanti al primo e non davanti al secondo e poi al terzo!

  6. ridas22

    8 marzo 2011 at 20:30

    Così non hanno risolto molto…

    Quando entra la Safety Car chiudevano la pit lane finchè non si ricompattava il gruppo e poi la aprivano e magari poteva rientrare, ad esempio, solo chi aveva una gomma forata.

    Ora che non ci sono i rifornimenti sarebbe così semplice, invece no, questa regola fu messa quando c’erano piloti che dovevano fermarsi per forza se non volevano rimanere a piedi (senza benzina) e poi si beccavano un bel drive through… 🙁

    Ridicoli!

  7. ridas22

    8 marzo 2011 at 20:33

    Anzi, sarebbe bello se la Safety Car non ci fosse più, tipo da far azionare il limitatore solo nella zona pericolosa (è fantascienza…) ma oltre ai motivi di sicurezza si nascondono anche motivi commerciali presumo.

  8. Frenk

    8 marzo 2011 at 21:19

    Alèè,e vvai con le seghe mentalii!!

  9. Daniel

    8 marzo 2011 at 22:03

    Sarebbe davvero bello rivedere la regola che permetteva ai doppiati di superare la SC.
    Questo permetterebbe di vedere finali di gara da brivido.
    Vi immaginate un Hamilton a 10 giri dalla fine di un gp in cui è 3o o 4o? Fuochi d’artificio!!!

    Adesso (ma già l’anno scorso) potrebbero rimettere la regola che vieta i pit stop. Le gomme durante il regime SC anche se gravemente usurante non arrivano a distruggersi, le F1 girano piano.

    @Paolo93
    “Se un pilota entra ai box è per cambiare le gomme, quindi possono entrare sempre”

    No proprio, un esempio può essere un pilota con una penalità.

  10. Druno90

    9 marzo 2011 at 00:40

    Ragazzi più andiamo avanti e pià fanno danni !!!!!!!! torniamo al regolamento post anni 80′ poi vediamo delle belle che bastonate che si davanoooooooo!!!!!!1

  11. Alessandro

    9 marzo 2011 at 09:26

    troppe regoline e regoluzze, tutto questo non fa altro che complicare le cose invece che migliorarle. La Safety Car poi dovrebbe uscire solo per gravissimi incidenti e non ad ogni folata di vento…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati