Ferrari, Fernando Alonso: “Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto in questa stagione”

"Il campionato non è stato perso qui"

Ferrari, Fernando Alonso: “Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto in questa stagione”

Fernando Alonso e la sua Ferrari 2012 sono stati perfetti, nonostante la sconfitta nel campionato piloti, in un emozionante Gran Premio del Brasile.

Lo spagnolo è rimasto in lotta con Vettel fino all’ultima gara e, durante alcune fasi della gara, Alonso era in una situazione che gli avrebbe permesso di conquistare il suo terzo titolo.

Alla fine, però, Alonso è arrivato secondo e Vettel è sesto, un risultato che ha dato al pilota della Red Bull il suo terzo titolo per tre punti.

Il pilota della Ferrari ha insistito che la sua squadra ha tutte le ragioni di essere estremamente orgogliosa della sua stagione, e ha detto che il titolo non si e’ perso in Brasile.

“Il campionato non è stato perso qui,” ha detto Alonso. “Il campionato è stato perso quando [Romain] Grosjean è volato sopra la mia testa a Spa o quando Vettel sorprendentemente ha ottenuto solo una ammenda dopo le qualifiche in Giappone.”

“Ci sono state situazioni durante la stagione che ti fanno pensare a questi tre punti, ma questo è lo sport. Anche se sono arrivato secondo nei punti non ho mai avuto tanto rispetto e l’affetto da parte di tutti nel paddock.”

“Questa è la prima volta che ho avuto piloti, ex-piloti, team, fans che hanno detto che abbiamo fatto il miglior campionato. Torneremo più forti nel 2013, perché sarebbe più difficile essere più forte. Ho una bella sensazione dopo il 2012, di gran lunga il migliore anno della mia carriera. ”

Alonso ha detto che la gara in Brasile è stata un buon esempio di ciò che la sua stagione è stata, finire sul podio nonostante la sua vettura non fosse così forte come i suoi rivali in qualifica.

Alonso aveva iniziato la gara dalla settima posizione.

Il due volte campione ha ribadito la sua convinzione che sia stato un miracolo che fosse ancora in lotta per il campionato fino agli ultimi giri.

“Abbiamo cercato di fare il meglio, come al solito. Sono partito settimo ed abbiamo finito sul podio ancora una volta, come abbiamo fatto per tutta la stagione”, ha detto. “Penso che non abbiamo avuto la macchina più veloce, come è stato evidente in tutte le gare, ed è stato un miracolo che abbiamo lottato per il campionato qui.”

“Ed è stato un miracolo fino all’ultimo giro, perché grazie al lavoro perfetto del team ci siamo trovati in questa posizione. E anche se abbiamo perso il campionato oggi, dobbiamo essere orgogliosi di aver concluso al secondo posto.”

“Siamo secondi nel Campionato di Formula 1 piloti e costruttori. E quando si lotta con tutto il tuo cuore e con tutta la tua forza per tanti mesi, senza fare un solo errore, né la squadra né io, dobbiamo essere molto orgogliosi. “

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

183 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati