F3 | Mick Schumacher a un passo dal titolo, due vittorie e un secondo posto a Zeltweg

Sono 49 i punti che separano il figlio del Kaiser e Dan Ticktum

F3 | Mick Schumacher a un passo dal titolo, due vittorie e un secondo posto a Zeltweg

Continua a stupire Mick Schumacher. Il pilota tedesco della PREMA, figlio del grande Michael ha ottenuto altre due vittorie nel campionato FIA Formula 3 European Championship tagliando per primo il traguardo nelle Gare 1 e 2 disputatesi nel weekend di Zeltweg, in Austria e terminando in seconda posizione in Gara 3. Il tedesco ha così aumentato vertiginosamente il vantaggio sul suo rivale in campionato, Dan Ticktum, autore di un pessimo weekend. Adesso sono 49 i punti che separano Mick e il pilota di casa Red Bull, e già in Gara 1 a Hockenheim, ultimo appuntamento della stagione potrà alzare il trofeo del vincitore, gli basterà infatti guadagnare due punti sul rivale per conquistare il titolo.

Schumi Jr ha conquistato la pole position in tutte e tre le gare di questo weekend, vincendo la prima in condizioni di pista bagnata, con Ticktum solamente ottavo dopo una prestazione più che anonima. In Gara 2 il vantaggio è ulteriormente aumentato: Mick vince davanti ad Armstrong e Shwartzman, suoi compagni di squadra e Ticktum è stato costretto al ritiro essendo stato coinvolto (senza alcuna colpa) in un incidente a due giri dal termine con Fenestraz e Daruvala. In Gara 3 Schumi non riesce ad approfittare della pole position ed è costretto a cedere alla partenza la prima posizione a Shwartzman, meritatamente vincitore alla fine della corsa e pilota della Ferrari Driver Academy. Soltanto quarto Ticktum, ormai in lotta per il campionato solo per via del calcolo aritmetico dei punti. Nella sua Hockenheim dunque Mick Schumacher potrebbe laurearsi campione in attesa di scoprire che cosa gli riserverà il futuro. Si parla di GP3 o più presumibilmente di Formula 2, con il team ART pronto ad accoglierlo, sempre che PREMA non sia intenzionata a continuare questo binomio finora assolutamente vincente.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati