F1 | Wolff: “Sarebbe un peccato non andare in Cina”

"Ovviamente la salute viene prima di tutto"

F1 | Wolff: “Sarebbe un peccato non andare in Cina”

Il bilancio delle vittime del coronavirus in Cina purtroppo ha superato quota 1000 e in merito alla decisione di annullare il Gran Premio di Formula E, il team principal della Mercedes, ha ammesso che spera si possa comunque gareggiare in Cina (la gara è in programma il prossimo 19 aprile, ndr).

“La Formula E ha annullato una gara che avrebbe dovuto svolgersi quattro settimane prima della data del nostro Gran Premio -ha dichiarato Toto Wolff- però io spero vivamente che possiamo andare in Cina. Sarebbe un peccato perché sono tantissimi gli appassionati cinesi e abbiamo in programma alcune fantastiche attività a Shanghai, in occasione del weekend motoristico. Ovviamente la salute viene prima di tutto e io spero che la situazione verrà messa sotto controllo rapidamente. Siamo preparati come sempre, non significa che riteniamo non si debbano prendere dei rischi ma stare lontani dalle Cina per tutto l’anno sarebbe un peccato per tutte le persone coinvolte”. 

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati