F1 | Williams, al Nurburgring per sfruttare i dati raccolti a Sochi

"In Germania per sfruttare il lavoro svolto in Russia", ha affermato Dave Robson

Williams a caccia dei primi punti di questo mondiale 2020
F1 | Williams, al Nurburgring per sfruttare i dati raccolti a Sochi

Williams a caccia di punti importanti nel prossimo Gran Premio dell’Eifel, undicesimo appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1. Il team inglese, dopo l’occasione sprecata in Russia, cercherà di massimizzare le performance della monoposto al Nurburgring, con l’obiettivo di regalarsi il primo piazzamento in top 10 di questo campionato.

Secondo quanto dichiarato da Dave Robson, Head of Vehicle Performance, la scuderia metterà a frutto i tanti dati raccolti in Russia, soprattutto dal punto di vista meccanico, aspetto che dovrebbe migliorare sensibilmente le performance di George Russell e Nicholas Latifi.

“Dopo sette anni di pausa, torniamo al Nurburgring per il Gran Premio dell’Eifel”, ha affermato Dave Robson. “Il circuito, ambientato nelle montagne dell’omonima zona, offre un interessante mix di tipi di curve e, sebbene nessuno dei rettilinei sia particolarmente lungo, offre numerosi punti di sorpasso. Non vediamo l’ora di visitare un altro “nuovo” luogo dopo aver trascorso un buon weekend al Mugello”.

“Tenere il Gran Premio all’inizio di ottobre significa che il tempo potrebbe giocare un ruolo chiave nello svolgimento del fine settimana”, ha proseguito. “È probabile che sia freddo e ventoso, con una ragionevole possibilità di pioggia. Pirelli sta portando la sua gamma media di mescole e capire come funzioneranno sarà il nostro primo obiettivo”.

“Nell’ultima gara in Russia, abbiamo continuato i nostri buoni progressi in qualifica, con George che ha raggiunto nuovamente la Q2. Tuttavia, la nostra prestazione in gara è stata un pò deludente e dobbiamo capire come possiamo fare un lavoro migliore domenica”.

“Abbiamo passato molto tempo a rivedere i dati dalla Russia e di conseguenza analizzeremo alcuni elementi nelle libere di venerdì. Pensiamo che questo lavoro di verifica migliorerà sensibilmente le nostre performance in qualifica e in gara”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati