F1 | Hamilton, per Stewart non è il migliore di tutti i tempi

"La macchina e il motore ora sono così superiori rispetto al resto del gruppo", ha ammesso

L'alfiere della Mercedes, per il tre volte iridato, non è al pari di piloti del calibro di Fangio e Clark
F1 | Hamilton, per Stewart non è il migliore di tutti i tempi

Lewis Hamilton è oramai a un passo dall’eguagliare il record di 91 vittorie (potrebbe avvenire domenica con il trionfo nel GP dell’Eifel, ndr) e dei sette titoli iridati di Michael Schumacher, con l’inglese che gara dopo gara sta riscrivendo pagine di storia della Formula Uno. Parlando del campione del mondo in carica, Sir Jackie Stewart ha ammesso che non considera l’alfiere della Mercedes il migliore di sempre.

Per il tre volte iridato infatti le vittorie dei piloti del passato avevano una valenza maggiore, considerando anche il numero minore di gare che avevano a disposizione e la differenze tra monoposto era meno marcata rispetto a quella attuale.

Juan Manuel Fangio è nella mia mente il più grande pilota, con Jim Clark secondo anche davanti a Senna – ha dichiarato Stewart al podcast In the Fast Lane – Ma quelle persone hanno corso solo sei, otto o nove gare all’anno in Formula 1. Guidavano auto sportive, auto GT e altro. Ora Lewis Hamilton, o uno degli altri contendenti, disputa 22 gare solo in Formula 1”.

Stewart, continuando il paragone tra Hamilton e i campionissimi del passato, ha aggiunto: “La pressione oggi è molto più tranquilla. Ovviamente vanno in fabbrica e al simulatore, ma non è proprio la stessa cosa. È un mondo diverso. Lewis guida molto bene, non commettere errori. Non sto in alcun modo sminuendo le sue capacità. Ma non è la stessa cosa. Fangio è stato davvero straordinario, avrebbe scelto la Ferrari e poi avrebbe pensato: ‘Beh Maserati il ​​prossimo anno potrebbe essere buona’, quindi non ha mai firmato più di un anno di contratto. Ha guidato per la Mercedes-Benz e ha vinto due campionati con loro, perché erano le migliori auto del mondo in quel momento. Lewis ha preso un’ottima decisione quando ha lasciato la McLaren in quel momento ed è andato in Mercedes. Mi tolgo il cappello per questa sua decisione. Ma francamente, la macchina e il motore ora sono così superiori rispetto al resto del gruppo”.

Completando la propria disamina ha detto: “Dire che Lewis è il più grande di tutti i tempi sarebbe difficile da giustificare per me, per quello che hanno fatto altri piloti dal talento puro”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati