F1 | Vettel: “Una vittoria speciale per tutti noi”

A Interlagos il tedesco riporta la Ferrari sul gradino più alto del podio dopo nove anni

F1 | Vettel: “Una vittoria speciale per tutti noi”

Rompe un digiuno che durava da nove anni a Interlagos e riporta un po’ il sorriso nel box di Maranello. Sebastian Vettel con la vittoria nel GP del Brasile si consola, per quanto possibile, per la perdita iridata e guarda ad Abu Dhabi sperando in una nuova e ultima vittoria stagionale. Ecco le sue parole a fine giornata.

“Inizialmente sono andato bene, poi ho pensato di aver perso la chance ma ho visto che anche gli altri avevano qualche difficoltà, quindi ho sorpreso Valtteri all’interno ed è stato assolutamente cruciale, perché poi abbiamo spinto per 65 giri, specialmente dopo la safety car. Ho dato tutto me stesso per cercare di gestire bene il vantaggio e controllare anche il resto del gruppo dietro. Penso sia una vittoria speciale sicuramente anche per i ragazzi, il team a Maranello e tutte le persone che hanno lavorato duramente. Queste ultime settimane sono state difficili, però è bello essere arrivati qui con due vetture sul podio”.

“Per adesso è una sensazione di sollievo, una bella gara una bella giornata. Parlando con Valtteri ho constatato che il passo è stato lo stesso per tutti noi per tutto il tempo, quindi non c’era margine per gli errori. È stato davvero difficile controllare la macchina: sicuramente festeggeremo dopo questa fatica”.

F1 | Vettel: “Una vittoria speciale per tutti noi”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

3 commenti
  1. pirotab

    12 novembre 2017 at 21:23

    Vittoria di Pirro….

  2. tisvernicio

    13 novembre 2017 at 16:09

    Comunque è inutile…
    Questa F1 da quando hanno liberalizzato l’elettronica a partire dal Gp Spagna 2001, con l’allora introduzione del launch control per la partenza e del traction control poi abolito a partire dal 2008, non è più la stessa
    Il PILOTA è troppo indipendente dall’auto che ha sotto il sedere mentre fino alla stagione 2000 poteva di tanto in tanto fare la differenza

  3. tisvernicio

    13 novembre 2017 at 16:12

    *CORREZIONE*
    Il PILOTA è troppo DIPENDENTE dall’auto che ha a disposizione
    Con pochissime possibilità di intervento sulla messa a punto dell’auto

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati