F1 | Toro Rosso, debutto in Formula 1 per Naoki Yamamoto

Il 31enne nipponico ha preso il posto di Gasly nella prima sessione di prove libere

F1 | Toro Rosso, debutto in Formula 1 per Naoki Yamamoto

Giornata diversa dal solito per la Toro Rosso a Suzuka. Nella prima sessione di prove libere ha fatto il suo debutto ufficiale Naoki Yamamoto, pilota giapponese e alla sua prima esperienza in Formula 1. Nel suo Gran Premio di casa, il 31enne nipponico e due volte campione della Super Formula ha completato 30 giri, classificandosi diciassettesimo. Nel pomeriggio ha lasciato il posto al titolare Gasly, che insieme a Kvyat avrà il compito di portare la Scuderia a punti qui a casa della Honda.

“È stata una seconda sessione produttiva – ha detto Kvyat. Tenendo conto della cancellazione della giornata di domani, abbiamo seguito un programma intenso, un po’ diverso dal solito, molto impegnativo e con tanti giri. Nelle Libere 1 non eravamo soddisfatti, ma nella seconda sessione abbiamo fatto un bel passo avanti con la vettura. Nel complesso, siamo abbastanza soddisfatti del comportamento della macchina e di ciò che siamo riusciti a fare nel pomeriggio. Vedremo se ci sarà margine di miglioramento per domenica, ma andare dritti alla qualifica sarà una sfida interessante! Le condizioni potrebbero essere diverse da quelle odierne, potrebbe esserci più vento e quindi servirà del tempo per adattarsi e molto dipenderà dalla velocità con cui si troverà il proprio ritmo”.

“Ho passato la sessione abituandomi all’incredibile potenza della vettura – ha ammesso Yamamoto. Mi ha davvero sorpreso, non avevo mai provato una potenza simile prima d’ora, quindi direi che è stata questa la differenza più grande tra Super Formula e Formula 1. Ho imparato molto sulla vettura e sul suo bilanciamento e ho dato quanti più feedback possibile alla squadra. Questo è il mio Gran Premio di casa e sono venuti molti fan a Suzuka, anche per le prime libere di venerdì. Mi ha colpito particolarmente e vorrei ringraziare tutti i fans di Honda e Toro Rosso. Certamente avrei voluto ottenere un risultato migliore della diciassettesima posizione, ma la cosa più importante è non aver fatto errori e dato agli ingegneri buoni riscontri. Auguro alla squadra il miglior risultato per questo weekend, in particolare a Pierre che mi ha ceduto la sua vettura: gliene sono grato”.

“La mia mattinata è stata tranquilla, sono stato spettatore delle Libere 1 – ha dichiarato Gasly. Guidare a Suzuka è davvero fantastico: è una delle mie piste preferite, e pur avendo corso in una sola sessione, mi sono divertito e non vedo l’ora che arrivi domenica. Sapevamo che le FP2 sarebbero state molto importanti, considerando la cancellazione della giornata di sabato, quindi abbiamo cercato di fare quanti più giri possibile. Abbiamo fatto un lavoro combinato tra preparazione qualifica e gara e siamo riusciti a completare parecchi giri, chiudendo con il nono tempo in classifica. Tuttavia, possiamo trovare ancora delle performance e quindi dobbiamo analizzare tutto ciò che abbiamo provato oggi. Ci sarà più tempo del solito per farlo e speriamo di trovare le migliori soluzioni per quella che sarà una domenica molto impegnativa”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati