F1 | Pagelle GP 70° Anniversario: Verstappen è un fenomeno, Bottas la grande delusione

Bene anche Leclerc e Hulkenberg: non pervenuti Vettel, Sainz e Ricciardo

F1 | Pagelle GP 70° Anniversario: Verstappen è un fenomeno, Bottas la grande delusione

Max Verstappen, voto 10 e lode – Semplicemente fenomenale! L’olandese ha tirato fuori una prestazione magica, già dal sabato, quando ha deciso di qualificarsi con le gomme hard, mossa che si è rivelata vincente. Ritmo impressionante e pressione totale nei confronti della Mercedes, che appena si sente attaccata commette spesso degli errori, a volte anche banali. Probabilmente avrebbe vinto anche se fosse partito con le medie, ma quella è un’altra storia che non avremo mai il piacere di raccontarvi. Fatto sta che la presenza di Max quest’anno ci potrebbe regalare qualche gara meno scontata del previsto, e per questo lo ringraziamo.

Lewis Hamilton, 9 – Tutto sommato ha limitato i danni, piazzandosi davanti al compagno di squadra, partito davanti a lui. Il secondo stint è quasi eroico, portato avanti con quelle gomme posteriori praticamente distrutte, e con una decina di giri in più sarebbe entrato ancora di più nella storia. Grazie a questo comunque è riuscito a passare Bottas senza troppi problemi, rimanendo a +30 dal primo inseguitore, che adesso è diventato Verstappen. La strada verso il settimo titolo mondiale è ancora tutta in discesa, non crediamo sia possibile poterlo spodestare da quella posizione.

Valtteri Bottas, 5.5 – La vera delusione di questo Gran Premio. Non siamo soliti dare un’insufficienza per chi sale sul podio, ma se parti dalla pole e finisci in terza posizione, guidando una Mercedes, non puoi aspettarti altro. Ok, la strategia ha di certo favorito il recupero di Hamilton, ma non puoi lamentarti se accetti passivamente tutto ciò che il team prova a imporre. Forse pecca di personalità, o probabilmente gli sta bene così e non vuole ammetterlo. Male.

Charles Leclerc, 9 – A proposito di fenomeni: Charles è stato il migliore in pista dopo Verstappen. Prestazione senza senso con la vettura che si ritrova, ritmo gara impressionante e gestione delle gomme pressoché perfetta. La domenica migliore della sua stagione, nonostante sia rimasto giù dal podio.

Alexander Albon, 7.5 – Bella rimonta dopo la prima sosta anticipata, forse troppo visto che lo ha relegato in ultima posizione. Serie di sorpassi all’esterno di ottima fattura, uno su tutti quello ai danni di Raikkonen alla Copse. Dopo i primi tentennamenti stagionali, sembra aver ripreso in mano la Red Bull e se stesso. Adesso deve concretizzare e puntare al podio il più rapidamente possibile, bisogna sfruttare il momento positivo.

Lance Stroll, 6 – Sesto grazie al pit stop del compagno di squadra (vibrazioni), ma autore di un weekend sottotono rispetto alle attese. Rimandato, decisamente.

Nico Hulkenberg, 7 – Arriva settimo ma fa meglio del compagno di squadra per tutto il weekend al ritorno in una gara di Formula 1 dopo otto mesi. Non c’è molto altro da dire.

Esteban Ocon, 6 – Ci aspettavamo di più.

Lando Norris, 6 – Vale lo stesso discorso di Ocon.

Daniil Kvyat, 6.5 – Punto meritato per quanto fatto sia in questo weekend che lo scorso fine settimana, quando è andato a sbattere violentemente alle Becketts. Forse raccoglie meno di quanto semina, ma può ritenersi soddisfatto.

Pierre Gasly, 5.5 – La sosta anticipata lo ha azzoppato per tutto il resto della gara.

Sebastian Vettel, 4.5 – Altro weekend sottotono e gara compromessa al primo giro per l’errore in curva 1. Peccato perché potrebbe dare molto di più, ma il suo stile di guida non è conforme alle caratteristiche di questa vettura su una tipologia di tracciato come quello di Silverstone. La speranza è che a Barcellona possa ritrovare la quadra come fu a Budapest. Non ci sono tante altre considerazioni da fare.

Carlos Sainz, 4.5 – Male, decisamente male.

Daniel Ricciardo, 4 – Parti in terza fila e arrivi quattordicesimo, con tanto di errore. Non è stata la sua giornata.

Kimi Raikkonen, 6 di stima – Più di così non può fare.

Romain Grosjean, 4.5 – Meglio la scorsa settimana.

Antonio Giovinazzi, 6 di stima – Vedi Raikkonen.

George Russell, 4.5 – Peccato, brucia tutto in partenza.

Nicholas Latifi, 5.5 – Senza la sosta aggiuntiva finiva davanti a Russell e Giovinazzi.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati