F1 | Montezemolo sui futuri regolamenti: “La MotoGP dovrebbe essere un esempio da seguire”

"Un'idea potrebbe essere quella di accorciare le gare", ha sottolineato l'ex Presidente

F1 | Montezemolo sui futuri regolamenti: “La MotoGP dovrebbe essere un esempio da seguire”

Intervistato da Sky Sport sui piani promossi da Liberty Media per il futuro della Formula 1, Luca Cordero di Montezemolo ha voluto prendere come esempio il format utilizzato dalla MotoGP, sottolineando come il Circus dovrebbe avvicinarsi a quanto offerto dalla categoria gestita dalla Dorna e da Carmelo Ezpeleta.

Secondo l’ex Presidente della Ferrari, infatti, Liberty dovrebbe accorciare la lunghezza dei Gran Premi, rendendoli così più appetibili per il pubblico più giovane. Da non sottolineare, inoltre, un piano di semplificazione delle regole, sopratutto per gli appassionati meno attenti ai regolamenti e alle norme tecniche (fattore estremamente complesso nella Formula 1 di oggi.ndr).

Ecco le parole di Luca Cordero di Montezemolo: “Secondo me le gare dovrebbero essere accorciate, senza contare che certe norme devono essere semplificate. L’obiettivo deve essere quello di non perdere il pubblico. La MotoGP in questo senso dovrebbe essere un esempio da seguire”.

Sulla lotta con la Mercedes ha aggiunto: “Ferrari e Red Bull li stanno mettendo in difficoltà e sono contento di questo. Molta gente ha paragonato il dominio delle Frecce d’Argento con quello della Scuderia nei primi anni del 2000, periodo in cui spesso e volentieri sono stati modificati i regolamenti inerenti alla qualifica per evitare la noia rossa”.

F1 | Montezemolo sui futuri regolamenti: “La MotoGP dovrebbe essere un esempio da seguire”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Penalità Leclerc a Suzuka, la FIA fa chiarezza

L'articolo citato erroneamente nel documento è il 38.3 (d), mentre è stata applicata la sanzione prevista dal 38.3
La Federazione ha voluto chiarire la situazione relativa alla penalità di 10″ rifilata a Charles Leclerc al termine del GP