F1 | Hulkenberg riflette sulla sua carriera

"Scelte sbagliate e ti ritrovi velocemente in una situazione come la mia"

F1 | Hulkenberg riflette sulla sua carriera

Nico Hulkenberg, a cinque gare dalla fine del mondiale, è ancora alla ricerca di un sedile per il 2020. Sono poche ormai le opzioni disponibili e secondo alcune indiscrezioni, il pilota tedesco potrebbe abbandonare la Formula 1 dopo dieci anni, per approdare in Formula E.

Intervistato da Auto Hebdo, il 32 enne ha riflettuto sulla sua carriera soffermandosi anche su alcuni errori commessi in questi 10 anni, ad esempio l’occasione mancata nel 2012 in Brazile, quando ha cercato di sorpassare Lewis Hamilton, causando un contatto:

“Quella manovra è andata male ma non posso flagellarmi per 100 anni, se non provi a superare quando puoi, dovresti cambiare lavoro. Certo, a volte c’è frustrazione, persino amarezza, ma di notte dormo molto bene”.

Il team principal della Renault, Cyril Abiteboul, ha ammesso che uno dei motivi del licenziamento di Hulkenberg, è stata la tendenza a sprecare le opportunità:

“Non sono d’accordo con Cyril -ha aggiunto il tedesco- qualche errore, scelta di carriera sbagliata e ti ritrovi velocemente in una situazione come la mia. In Formula 1, si tratta di dettagli”. 

Alla domanda se, dopo 174 gare disputate c’è qualche rimpianto, Hulkenberg ha ammesso:

“Certo, rimpianti riguardo certe scelte, certe situazioni ma questo fa parte anche della vita. In fin dei conti, sono qui da dieci anni, dieci stagioni forti, intense. Avrei potuto avere più successo, ma avrebbe anche potuto andare peggio”. 

 

F1 | Hulkenberg riflette sulla sua carriera
3.3 (65%) 4 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati