F1 | Haas, Kevin Magnussen: “Risultato prevedibile, ma tutto può succedere domani”

I due piloti Haas terminano ancora una volta la loro qualifica in Q1

F1 | Haas, Kevin Magnussen: “Risultato prevedibile, ma tutto può succedere domani”

Entrambi i piloti Haas speravano nel “crollo” delle temperature sul circuito di Silverstone, in Gran Bretagna, per cercare di passare il taglio per il Q2, ma non è stato sufficiente: ancora una volta, Kevin Magnussen e Romain Grosjean non sono riusciti a rientrare tra i quindici più veloci, fermandosi rispettivamente in sedicesima e diciannovesima posizione. Le FP3 non promettevano risultati eclatanti, ma i due piloti restano ancora una volta positivi e fiduciosi per la gara di domani.

La terza sessione di libere è andata molto bene, ero molto felice del bilanciamento della vettura. Abbiamo apportato alcuni cambiamenti per la qualifica, ma la macchina non si è comportata come doveva. E’ una cosa di cui stiamo soffrendo spesso, da una sessione all’altra c’è sempre qualcosa che non va come dovrebbe. E’ complicato” ha spiegato Grosjean, domani diciannovesimo al via, in ultima fila.

Avevamo tre tentativi in Q1, ma nessuno di questi è stato buono abbastanza da entrare in Q2. Vedremo come andrà domani. Siamo in Inghilterra, tutto può succedere col meteo: oggi, per esempio, era prevista pioggia per le qualifiche e invece il cielo era azzurro. Forse domani sarà il contrario, e potremo approfittarne“.

Non è sorpreso, invece, Kevin Magnussen, che spera invece in qualche aiuto “esterno” per rientrare domani in zona punti:  “Ce lo aspettavamo, sapevamo che sarebbe andata così questo weekend, ma siamo riusciti a fare il possibile per restare davanti alle nostre dirette avversarie, le Alfa Romeo. E’ tutto ciò che possiamo fare al momento, poiché c’è davvero tanta differenza col gruppo davanti. Dobbiamo focalizzarci sulla qualifica, anche se siamo deboli su questo punto, è su questo che dobbiamo concentrarci. Alcuni piloti potrebbero subire delle penalità, quindi potremo recuperare qualche posizione in griglia di partenza. Chi lo sa, magari riusciamo anche a rientrare in zona punti“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati