F1 | Grosjean e Magnussen promuovono i rifornimenti: “Sarebbe un bene per la F1”

"Penso che il ritorno dei rifornimenti avrebbe un effetto positivo sulle gomme", ha affermato Magnussen

Grosjean e Magnussen hanno promosso l'idea lanciata da Jean Todt, sottolineando come i rifornimenti sarebbero un bene per la Formula 1
F1 | Grosjean e Magnussen promuovono i rifornimenti: “Sarebbe un bene per la F1”

Intervistati da RaceFans.net, Romain Grosjean e Kevin Magnussen hanno parlato del possibile ritorno dei rifornimenti in gara, sottolineando come una mossa di questo tipo aiuterebbe quasi certamente lo spettacolo in pista.

Secondo i piloti della Haas, infatti, una vettura più leggera aiuterebbe i piloti a spingere maggiormente sull’acceleratore, senza ovviamente penalizzare il consumo delle gomme. Un aspetto chiave che risolverebbe, almeno sulla carta, diverse problematiche emerse negli ultimi anni.

“Personalmente sono a favore dei rifornimenti”, ha affermato Romain Grosjean a RaceFans.net. “Penso sia positivo avere delle auto più leggere e quindi più veloci. E’ una cosa che porta i piloti ad essere più esigenti, senza contare il fattore strategico e la gestione delle gomme. Al contrario, guidare una vettura pesante non è un’esperienza incredibile”.

Qui invece le valutazioni di Kevin Magnussen: “Penso che il ritorno dei rifornimenti avrebbe un effetto positivo sulle gomme. Sarebbe una cosa molto buona. Sarebbe più divertente soprattutto per i piloti, visto che le vetture sarebbero più veloci e ci sarebbe la possibilità di seguire un’altra vettura con minor difficoltà”.

F1 | Grosjean e Magnussen promuovono i rifornimenti: “Sarebbe un bene per la F1”
1 (20%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Zac

    24 luglio 2019 at 07:59

    Se aumenta il fattore strategico-casuale diminuisce l’importanza del pilota e della vettura. Bisogna sempre imparare dai gringos. Una spesa ulteriore per i team.
    Nulla in contrario rispetto alle novità, se non sono obbligatorie, ma permesse.

    • Zac

      24 luglio 2019 at 08:06

      Vetture sempre più veloci, circuiti sempre più inadatti e pericolosi anche, e non solo, per il pubblico.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati