F1 GP Russia, qualifiche: prima fila tutta Mercedes, Bottas in pole

Le Ferrari alle loro spalle, con Vettel terzo

F1 GP Russia, qualifiche: prima fila tutta Mercedes, Bottas in pole

Dice bene la pista di Sochi a Valtteri Bottas, vincitore della passata edizione del GP di Russia. Il finlandese della Mercedes non ha ancora conquistato il gradino più alto del podio ma è riuscito a mettere la firma sulla pole position, precedendo il compagno di box Hamilton, che nell’ultimo giro lanciato ha commesso un errore. Seconda fila tutta Ferrari, con Vettel davanti a Raikkonen: oggi per le Rosse non c’era molta speranza, e i due domani dovranno giocare subito d’attacco. A completare la top ten, Magnussen, Ocon, Leclerc, Perez, Grosjean ed Ericsson.


Cronaca – Q1 – Semaforo verde a Sochi, con Magnussen, Sirotkin e Stroll primi a sfilare in pit lane, tutti equipaggiati con la mescola più morbida. Subito dentro anche le due Ferrari, con la stessa mescola. Il primo crono è per Magnussen, 1:34.078, seguito da quelli di Grosjean, Sirotkin e Stroll. Al vertice si alternano subito Vettel e Bottas, poi Kimi si inserisce nel mezzo. Hamilton al suo primo giro lanciato commette un errore e chiude soltanto decimo. Al secondo tentativo il britannico si porta al comando in 1:32.825, seguito da Bottas, Raikkonen, Vettel, a sei decimi, Magnussen, Perez, Ocon, Leclerc, Gasly, Ericsson. I due Red Bull si portano alle spalle della Mercedes, poi Hamilton scende a 1:32.410. La bandiera a scacchi manda a casa Hartley, Alonso, Sirotkin, Vandoorne e Stroll.

Q2 – Si riparte e Mercedes e Ferrari scelgono di provare il taglio con la mescola ultrasoft.  Mescola hypersoft invece per tutti gli altri. Bottas ferma il tempo ma Hamilton gli è subito davanti. Terzo Vettel, seguito da Kimi. Red Bull, Gasly e anche i due Renault abbandonano il campo senza nemmeno provarci, e rimanendo direttamente ai box. Per le due Renault si tratta di una strategia in termini di gomme, mentre i Red Bull e i Toro Rosso risparmiano il motore, dal momento che partiranno comunque dal fondo della griglia. La Q2 si conclude con il miglior tempo di Hamilton, 1:32.595, davanti a Bottas, Vettel, Kimi, Leclerc, Grosjean, Ocon, Magnussen, Perez ed Ericsson.

Q3 – La lotta alla pole comincia con Bottas che esce davanti a Hamilton, Raikkonen dietro ai due Mercedes e quindi Vettel a seguire. Il primo crono è per Ocon, poi è Bottas a passare in testa, con il tempo di 1:31.528. Hamilton è a 4 millesimi, poi Vettel, Raikkonen, Ocon, Leclerc, Magnussen, Perez e Grosjean. Ericsson avrà invece un solo tentativo. Dopo la breve pausa ai box i piloti si lanciano per il rush finale.

Valtteri Bottas ottiene la pole position con il tempo di 1:31.387. Hamilton commette un errore e si deve accontentare del secondo posto, davanti alle due Ferrari di Vettel e Raikkonen.

F1 GP Russia – Tempi e risultati qualifiche 

1 Valtteri Bottas Mercedes 1m31.387s
2 Lewis Hamilton Mercedes 1m31.532s 0.145s
3 Sebastian Vettel Ferrari 1m31.943s 0.556s
4 Kimi Raikkonen Ferrari 1m32.237s 0.850s
5 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m33.181s 1.794s
6 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m33.413s 2.026s
7 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m33.419s 2.032s
8 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m33.563s 2.176s
9 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m33.704s 2.317s
10 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m35.196s 3.809s
11 Carlos Sainz Renault
12 Nico Hulkenberg Renault
13 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m35.612s 4.225s
14 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m35.977s 4.590s
15 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m36.437s 5.050s
16 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m35.504s 4.117s
17 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault
18 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda
19 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m35.037s 3.650s
20 Max Verstappen Red Bull/Renault

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Focus F1

F1 | Siamo aggrappati a Verstappen

Il talento di Max per tenere il mondiale aperto
Max Verstappen l’unica e l’ultima chance di tenere vivo un mondiale che dopo poche gare sembra già bello che indirizzato