F1 GP Monaco, Qualifiche: Raikkonen in pole, prima fila tutta Ferrari

Terzo Bottas. Hamilton fuori dalla Q3

F1 GP Monaco, Qualifiche: Raikkonen in pole, prima fila tutta Ferrari

Mancava dal 2005 Kimi Raikkonen in pole position a Monaco. Il pilota finlandese ha lasciato tutti a bocca asciutta, e aperta, conquistando la partenza al palo nel Gran Premio di Monaco, grazie al miglior tempo di 1:12.178. E la prima fila nel Principato è tutta Rossa, con Vettel che partirà al fianco del compagno di squadra. La Mercedes con Bottas si deve invece accontentare del terzo posto, staccata dal vertice di 45 millesimi. Verstappen, Ricciardo, Sainz, Perez, Grosjean, Button e Vandoorne completano la top ten. E Hamilton? Il britannico non è riuscito ad accedere alla Q3, dopo essersi trovato davanti Vandoorne a muro sul finale della Q2: il pilota Mercedes partirà così in 13esima piazza, guadagnando una casella in griglia dopo la retrocessione di Button, che sarà penalizzato per la sostituzione della PU.

Cronaca – Q1 – La temperatura dell’aria è salita a 25°C, quella dell’asfalto a 49°C, quando scattano le Qualifiche del GP di Monaco. Dentro subito le due Ferrari con la mescola ultrasoft, che utilizzeranno tutti i piloti. Le due Mercedes seguono a ruota. Il primo crono è Raikkonen, 1:14.296, al quale si accodano Vettel e Hamilton, poi è il tedesco a mettersi davanti in 1:13.289, e quindi Verstappen, il più veloce in 1:13.278, seguito dalle due Ferrari e dalle due Mercedes. Ricciardo si piazza al comando in 1:13.219, ma poi l’olandese compagno di box lo precede in 1:13.079, mentre Ocon, protagonista di un incidente al mattino, è pronto per tornare in pista. A una decina di minuti dal via Raikkonen sale in testa ma poi viene scavalcato da Verstappen e quindi anche da Vettel. Così a metà Q1: Verstappen, Vettel, Raikkonen, Ricciardo, Bottas, Perez, Magnussen, Hamilton, Massa e Vandoorne. Sainz si inserisce al sesto posto ma poi viene scansato da Vandoorne. Problemi alla posteriore sinistra per Ericsson che si ferma a bordo pista. La bandiera a scacchi manda ai box Ocon, messo fuori all’ultimo da Grosjean, Palmer, Stroll, Wehrlein ed Ericsson.

Q2 – Alla ripartenza Bottas guida il gruppo di piloti già schierati in pit lane. Raikkonen ferma subito il cronometro a 1.12.780, seguito da Bottas. Poi si inseriscono Vettel, Magnussen, Kvyat, Grosjean e Hamilton. Bottas si prende il quarto tempo, alle spalle della Ferrari e di Verstappen, che poi sale in seconda posizione, a 8 millesimi da Raikkonen. Hamilton passa dai box per una modifica all’ala anteriore.Vettel intanto si porta alle spalle di Kimi, a 2 decimi. A metà Q2 sono esclusi Hulkenberg, Sainz, Magnussen, Hamilton, Massa. Pochi minuti alla conclusione, con Hamilton che ha a disposizione un solo giro per riuscire ad emergere dagli esclusi. Perez si prende il nono posto, Vandoorne finisce contro le barriere e Hamilton in arrivo è costretto ad alzare il piede, taglia la chicane ed è fuori! La bandiera a scacchi manda a casa Kvyat, Hulkenberg, Magnussen, Hamilton e Massa.

Q3 – Gomma ultrasoft nuova per tutti. Il primo crono è per Sainz, 1:17.659, seguito da Bottas. Poi Raikkonen si porta davanti in 1:12.296. Seguono Ricciardo, Bottas, Verstappen, Sainz, Vettel e Perez. Vettel si inserisce al terzo posto. Tutti ai box prima del tentativo finale. Raikkonen è momentaneamente in pole davanti a Ricciardo, Vettel, Bottas, Verstappen, Perez, Sainz, Grosjean e Button. Vandoorne, decimo, ha sbattuto a fine Q2. Bottas sale da quarto a secondo, ma ha tempo per un secondo tentativo. Raikkonen rimane davanti e scende a 1.12.178. Vettel è nel traffico, con un solo tentativo. E per 43 millesimi è secondo! Bottas ci riprova ma è solo terzo, a 45 millesimi! La prima fila del GP di Monaco è tutta Rossa.

F1 GP Monaco – Tempi, risultati e giri Qualifiche 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati