F1 | GP di Germania: Giovinazzi guiderà la Sauber C37 nella prima sessione di prove libere

Il pilota italiano sostituirà Marcus Ericsson

F1 | GP di Germania: Giovinazzi guiderà la Sauber C37 nella prima sessione di prove libere

Dopo aver guidato per la Sauber nei test in-season di Barcellona, Antonio Giovinazzi tornerà a guidare la C37 nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Germania, sostituendo Marcus Ericsson, il quale poi tornerà al volante della sua vettura per il resto del fine settimana. Come era già stato annunciato da Sergio Marchionne durante la presentazione del team Alfa Romeo Sauber a fine 2017, questa uscita fa parte di un programma che prevede l’italiano completare sei sessioni di prove libere a bordo della monoposto del team svizzero: al momento non sono stati rivelati quali saranno gli altri appuntamenti in cui scenderà in pista, ma questi veranno comunicati in un secondo momento.

Per l’italiano non si tratta certo di una novità, dato che nella passata stagione aveva svolto un programma simile, ma con il team americano Haas. Sarà comunque un’occasione importante per Giovinazzi che potrà accumulare ancora chilometri d’esperienza prima di ottenere quell’opportunità che tanto meriterebbe come pilota ufficiale. Ricordiamo che al momento oltre ad essere terzo pilota Ferrari, Giovinazzi è anche pilota dei test/di riserva proprio della Sauber e che quest’anno ha partecipato alla 24 ore di Le Mans a bordo di una Ferrari 488 GTE.

F1 | GP di Germania: Giovinazzi guiderà la Sauber C37 nella prima sessione di prove libere
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 Test | Alfa Romeo Sauber, Giovinazzi completa 128 giri

Il pilota di Martina Franca, che ha preso il posto di Raikkonen nella seconda e ultima giornata di test Pirelli a Yas, ha realizzato la sua migliore prestazione in 1'40"435
Nella seconda e ultima giornata di test Pirelli a Yas Marina, andata in scena nella giornata odierna, l‘Alfa Romeo Sauber