F1 | Ferrari, Vettel: “Sono contento, non ho mai smesso di credere in me stesso”

"Gli aggiornamenti hanno funzionato: vuol dire che stiamo andando nella direzione giusta", ha detto il tedesco

F1 | Ferrari, Vettel: “Sono contento, non ho mai smesso di credere in me stesso”

Un successo che sa di liberazione. Sebastian Vettel, con il trionfo colto quest’oggi nel Gran Premio di Singapore, ha infatti posto fine al digiuno di vittorie che durava da ben un anno (GP Belgio 2018).

Un autentico riscatto per il tedesco che a Monza aveva disputato una gara difficile, condizionata dall’errore all’Ascari: “Sono contento: dopo la giornata di ieri, in cui non ero riuscito a sfruttare in pieno il potenziale della vettura, oggi è andato tutto per il meglio – ha detto Seb -. Le ultime settimane sono state tutt’altro che semplici per me, ma alla fine sapevo che sarei stato in grado di invertire la tendenza. Non ho mai smesso di credere in me stesso e oggi, con il grande aiuto del team qui e a Maranello, abbiamo raccolto il risultato al quale dobbiamo sempre puntare”.

Il punto di svolta del GP è stato rappresentato dalla sosta ai box compiuta da Vettel al giro 20, una tornata prima rispetto al compagno di squadra Charles Leclerc: “La mia è stata una gara di attesa fino a quando in radio ho sentito che dal muretto mi chiamavano per rientrare al box a cambiare le gomme – ha ammesso Vettel -. Non mi aspettavo di restare in pista così a lungo, ma la scelta si è rivelata decisiva perché mi ha permesso di tornare in gara con strada libera e sono stato in grado di fare il mio ritmo recuperando su tutti gli altri piloti, al punto che ero in testa con quasi cinque secondi di vantaggio al momento in cui è entrata la Safety Car. Da quel punto in poi è stata un’interruzione continua, con altre due ripartenze nelle quali sono comunque sempre riuscito a rimanere concentrato e evitando sbavature”.

Un successo che, come sottolineato dallo stesso Vettel, non deve creare illusioni in vista dei prossimi appuntamenti iridati nonostante la crescita della SF90: “È troppo presto per dire se questa vittoria significa che saremo competitivi su tutte le piste da ora in poi: qui chi è in testa detta il passo, quasi come a Monaco, e con gomme usate Hamilton sembrava più forte di noi, segno che in configurazione gara c’è ancora da fare per quel che ci riguarda. Di sicuro gli upgrade che sono stati portati hanno funzionato e ci hanno reso competitivi: vuol dire che stiamo andando nella direzione giusta”.

Piero Ladisa


F1 | Ferrari, Vettel: “Sono contento, non ho mai smesso di credere in me stesso”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati