F1 | Ferrari, Binotto: “Nessuno sviluppo significativo sulla SF21, tutti gli sforzi sul 2022”

"Non abbiamo mai pensato di penalizzare il 2022 a vantaggio del 2021", ha detto il TP di Maranello

F1 | Ferrari, Binotto: “Nessuno sviluppo significativo sulla SF21, tutti gli sforzi sul 2022”

La Ferrari è praticamente ad un passo dal conquistare il terzo posto nel Mondiale costruttori, potendo contare su un vantaggio di 39, 5 punti nei confronti della McLaren a due gare dalla conclusione della stagione. Nel 2021 la SF21 è nettamente migliorata rispetto alla derelitta SF1000, come si evince dalle prestazioni e dai risultati conquistati in pista.

A tal proposito Mattia Binotto ha ammesso come la squadra non abbia praticamente destinato nessun sviluppo importante in ottica 2021, ma ha dirottato tutti gli sforzi al prossimo anno dove ci sarà l’introduzione del nuovo regolamento che porterà vetture completamente differenti rispetto alle attuali. Una chance che il Cavallino vuole sfruttare al massimo per tornare competitiva ad alti livelli.

Non abbiamo mai sviluppato significativamente l’auto attuale – ha dichiarato Binotto, citato da Autosport – Abbiamo introdotto un paio di sviluppi all’inizio della stagione e basta. Fatta eccezione per la power unit in seguito, ancora una volta si trattava di uno sviluppo in vista del 2022, quindi tutti i nostri sforzi dall’inizio della stagione sono sempre stati sulla vettura del 2022. Non abbiamo mai pensato di penalizzare il 2022 a vantaggio del 2021”.

Binotto poi, discutendo sugli obiettivi prefissati in vista della stagione in corso, ha detto: “Sapevamo che avremmo potuto lottare per il terzo posto all’inizio di questa stagione, sapevamo che sarebbe potuta essere molto combattuta ma sapevamo che il nostro obiettivo principale nel 2021 non era il terzo posto, ma cercare di migliorare in tutti i dettagli come squadra e il terzo posto è stato semplicemente un risultato. Penso che se oggi stiamo raggiungendo il terzo posto è perché la squadra, il modo in cui si sta lavorando nei vari fine settimana è sicuramente migliorata molto dall’inizio della stagione e non perché la macchina stessa si è sviluppata”.

Il TP di Maranello ha anche fatto un raffronto con la situazione tecnico-sportiva vista nel 2020: “Se guardo a dove eravamo l’anno scorso, sesti, con pochi punti in campionato, penso che abbiamo sfruttato al massimo le nostre possibilità con i regolamenti attuali e la maggior parte della vettura aveva anche opportunità di sviluppo molto limitate. Nel complesso penso che la squadra abbia fatto grandi progressi con ciò che era possibile fare, e per questo sono così felice perché sì, la terza posizione è un grande risultato di sforzi”.

5/5 - (2 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati