F1 | Fernando Alonso: “Il mondo intero critica questa Formula 1”

"Mancano i vecchi motori, la creatività sulle strategie, i diversi carichi di carburante e tanto altro", ha aggiunto

F1 | Fernando Alonso: “Il mondo intero critica questa Formula 1”

Fernando Alonso si appresta a disputare le ultime quattro gare della sua carriera in Formula 1. Una cavalcata iniziata nel 2001 e condita con due titoli mondiali e qualche delusione di troppo, con scelte discutibili e che ne hanno inevitabilmente frenato il percorso verso altre vittorie. Il campione spagnolo, impegnato anche nel WEC con la Toyota e vincitore dell’ultima 24 ore di Le Mans sta cercando in ogni modo di trovare un sedile in Indycar nella prossima stagione per tentare di vincere la tripla corona con la conquista della 500 miglia di Indianapolis. L’ex Ferrari da quando ha ufficializzato l’addio dalla Formula 1 è accolto in ogni circuito con boati impressionanti, lasciatevelo dire da chi era presente alla Prima Variante a Monza: quando è passato nel giro di schieramento prima di andare in griglia di partenza si è praticamente fermato dopo la chicane per godersi il boato della gente, tutta, anche da parte di tifosi di altri piloti. Lo spagnolo parla di quello che è per lui la Formula 1 e di cosa potrà e dovrà essere in futuro affinché piaccia alla gente, visto che molti dei suoi followers sui social credono che la competizione più di 10 anni fosse decisamente più spettacolare di quella di oggi.

“Da quando ho deciso di lasciare la Formula 1, ogni gara per me è solo una festa – ha detto Alonso. Non vedo l’ora di tornare ad Austin e girare con la macchina. Forse non siamo i più veloci in pista, ma ogni giro è fantastico. Amo ancora la Formula 1, così come le macchine, ma se smetto adesso è perché ho 37 anni e ho realizzato tutti i miei sogni in questa categoria. Questo sport deve tornare ad essere interessante: ho pubblicato un video nel 2005 e ho ricevuto 3.000 commenti, tutti a rimpiangere quelle annate e quelle macchine, quindi non sono io a essere critico nei confronti di questa Formula 1, ma il mondo intero. Una delle prime sei vetture può iniziare per ultima in ogni gara, ma finirà comunque tra le prime sei. Ci manca il rumore dei V10 e dei V8, così come la creatività sulle strategie, i diversi carichi di carburante, la competizione tra i fornitori di gomme, all’epoca si arrivava alla domenica con molta imprevedibilità. Il futuro della Formula 1? Entro il 2021 la FOM sta pensando di tornare a una competizione più interessante attraverso le modifiche e sono sicuro che questo sport sarà molto migliore rispetto ad oggi, ma per il prossimo anno sarà difficile perché i cambiamenti saranno minimi sull’ala anteriore e cose del genere, non penso che ci sarà un grande impatto in tal senso. Credo comunque che Liberty Media abbia una visione positiva in prospettiva, sanno che bisogna fare qualcosa”.

 

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati