F1 | Claire Williams suona la carica: “Abbiamo un piano di recupero, stiamo lavorando duramente”

Il vice team principal della Williams punta a rialzare la china: "Non vogliamo cancellare questa stagione"

F1 | Claire Williams suona la carica: “Abbiamo un piano di recupero, stiamo lavorando duramente”

La Williams non getta la spugna e dà il via alla missione “recupero”. Dopo un avvio di 2018 disastroso, in cui la FW41 si è dimostrata la vettura meno competitiva del gruppo, il vice team principal Claire Williams ha suonato la carica e incitato i suoi a reagire.

La figlia di Sir Frank Williams si è detta fiduciosa di poter ribaltare le sorti di questa stagione: “L’obiettivo del nostro piano di recupero è proprio questo. Non abbiamo mai detto che ‘cancelleremo’ questa stagione. In nessun modo lo diremmo mai alla Williams. Siamo solo ad un terzo della strada, ci sono ancora molte gare da disputare. Non abbiamo fatto ciò che avremmo voluto sinora: non volevamo ritrovarci con gli attuali 4 punti. I ragazzi stanno facendo un buon lavoro, come ho detto, ma c’è bisogno di un po’ di pazienza: non è facile cambiare le cose velocemente. Abbiamo molto lavoro da fare, in particolare sul lato aerodinamico, e ci vuole tempo”.

“Ovviamente abbiamo avuto un inizio di stagione piuttosto difficile, ma a Grove abbiamo uno staff tecnico molto forte che sta lavorando duramente e in modo davvero coeso” – ha proseguito Claire Williams. “Questa è la cosa più importante: tutti hanno la testa bassa e stanno cercando di tirarci fuori dai guai. Porteremo degli aggiornamenti per le prossime gare, dovremo vedere che impatto avranno. È solo il caso di lavorare sodo e di tenere tutto in ordine, così da offrire le prestazioni che dobbiamo offrire e da ritrovarci di nuovo in testa al gruppo di centro classifica entro la fine dell’anno, anche se questo sarà un duro lavoro per noi”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati