F1 | Carey traccia l’obiettivo: “Iniziare la stagione il 5 luglio in Austria”

Liberty Media continua a lavorare per modellare il nuovo calendario

La stagione 2020 dovrebbe avere 15-18 gare
F1 | Carey traccia l’obiettivo: “Iniziare la stagione il 5 luglio in Austria”

La cancellazione del Gran Premio di Francia, originariamente in programma sul tracciato de Le Castellet il 28 giugno, costringe i vertici della Formula Uno all’ennesima nuova riprogrammazione del calendario iridato 2020 causata dall’emergenza Covid-19. A tal proposito il CEO del Circus Chase Carey si è voluto interfacciare con i fan, fornendo gli aggiornamenti sugli ultimi sviluppi riguardanti la nuova stagione.

L’idea di Liberty Media sarebbe quella di iniziare con l’appuntamento del Red Bull Ring, sede del Gran Premio d’Austria, il primo weekend di luglio (3-5 luglio) modellando il calendario sulla base di 15-18 gare. Come sottolineato dallo stesso Carey, le prime gare si disputeranno a porte chiuse onde evitare assembramenti.

Anche se questa mattina è stato annunciato che il Gran Premio di Francia, che si svolgerà a fine giugno, non ci sarà, ora siamo sempre più fiduciosi sullo stato di avanzamento dei nostri piani per iniziare la nostra stagione questa estate.Stiamo puntando a un inizio delle corse in Europa da luglio, agosto e inizio settembre, con la prima gara che si svolgerà in Austria il 3-5 luglio weekend. Settembre, ottobre e novembre ci vedrebbero correre in Eurasia, in Asia e nelle Americhe, concludendo la stagione nel Golfo a dicembre con il Bahrain prima del tradizionale finale ad Abu Dhabi, dopo aver completato tra le 15 e le 18 gare. Pubblicheremo il nostro calendario finalizzato non appena possibile. Prevediamo che le prime gare saranno senza fan, ma speriamo che i fan faranno parte dei nostri eventi man mano che avanziamo nel programma. Dobbiamo ancora risolvere molti problemi come le procedure per le squadre e gli altri nostri partner per entrare e operare in ogni paese. La salute e la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti continueranno ad essere prioritari e andremo avanti solo se siamo certi di disporre di procedure affidabili per affrontare sia i rischi che i possibili problemi”, ha dichiarato Carey in una nota pubblicata sul sito ufficiale della Formula Uno.

Leggi altri articoli in News F1

Articoli correlati