F1 | Brawn: “Vorrei introdurre un GP extra-campionato”

Il direttore generale: "Una gara non valida per il campionato ci consentirebbe di variare il format e provare qualcosa di diverso"

F1 | Brawn: “Vorrei introdurre un GP extra-campionato”

Il campionato non è ancora iniziato, non si conoscono ancora bene gli effetti e le conseguenze su pista, e quindi ufficiali, dei nuovi regolamenti, delle nuove monoposto, della nuova organizzazione e gestione di Liberty Media. Non si sa ancora nulla di tutto ciò e di molto altro ancora, ma c’è già chi pensa al futuro della Formula 1. Ross Brawn, direttore generale incaricato di sovrintendere gli aspetti sportivi e braccio destro di Chase Carey, ha confermato in un’intervista per Sky Sports, di voler cambiare il format delle gare.

C’è naturalmente chi la pensa in maniera diversa, come ad esempio il presidente della FIA Jean Todt, che si dice contrario rispetto alla modifica del programma di gara, soprattutto dopo aver visto le difficoltà dello scorso anno in occasione del nuovo sistema di qualifica a eliminazione continua.

Ross Brawn, però, si dice convinto: “Quando cambieremo il format del week end di gara dovremo essere assolutamente certi di scegliere quello giusto. Sogno una gara extra-campionato una volta l’anno, così da poter provare diversi format in quell’occasione. Una gara non valida per il campionato ci consentirebbe di variare il format e provare qualcosa di diverso e migliorarlo. Non ci si può assumere il rischio di cambiare in una gara del mondiale senza centrare quello giusto”, ha spiegato.

Ma il vero obiettivo di Brawn è avere prestazioni livellate per vedere gli effetti in pista: “A esser sincero, il mio obiettivo per 30 anni non è stato di avere gare ravvicinate, piuttosto di competere a un livello tale da non poter essere battuto da nessuno. Adesso, però, sono un bracconiere che è diventato guardiacaccia perché la mia priorità è avere gare più combattute! Ma non dobbiamo ottenerle in modo artificiale e non dobbiamo penalizzare un team perché stanno compiendo un lavoro eccezionale. Qualcuno ha suggerito che se un team è vincente, dovrebbe avere lo sviluppo congelato finché gli altri non recuperano. I tifosi sarebbero disillusi da tutto ciò”, ha continuato il direttore sportivo.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati