F1 | Arrivabene, frecciatina a Hamilton e Mercedes: “C’è chi parla e chi fa i fatti”

"La gara è la domenica e i punti si fanno la domenica. E noi abbiamo fatto i punti. Questa è una vittoria da squadra e da Ferrari"

F1 | Arrivabene, frecciatina a Hamilton e Mercedes: “C’è chi parla e chi fa i fatti”

“Bisogna stare tranquilli perchè si tratta solo della prima gara, però c’è chi parla e chi fa i fatti”, ha detto Maurizio Arrivabene a Federica Masolin subito dopo la bandiera a scacchi commentato la vittoria di Vettel e il podio conquistato da Kimi Raikkonen ma soprattutto lanciando una frecciatina alla Mercedes e a Lewis Hamilton che già dal venerdì di prove, e in particolare poi durante il sabato di qualifiche, aveva parlato di grande potenza e forza, quasi di perfezione, della sua macchina, del giro che ha fatto che gli è valsa la pole position, e della sfida proprio con la Ferrari in conferenza stampa.

E a proposito della battuta tra Lewis e Seb: “Io non mi metto in mezzo alle schermaglie tra piloti, ma ti dico solo che la gara è la domenica e i punti si fanno la domenica. E noi abbiamo fatto i punti. Questa è una vittoria da squadra e da Ferrari”, ha concluso.

Fabiola Granier

F1 | Arrivabene, frecciatina a Hamilton e Mercedes: “C’è chi parla e chi fa i fatti”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti
  1. Daytona

    25 marzo 2018 at 13:42

    Quando in Ferrari fanno degli errori vengono, magari anche giustamente,messi in croce.
    Oggi bisogna dar atto al team di aver vinto grazie a un’intelligenza tattica che gli altri non hanno avuto,sfruttando alla grande la botta di fortuna della virtuale safety che..almeno per una volta,ha favorito la Rossa.

  2. Raphael

    25 marzo 2018 at 14:04

    Premessa: non ho visto la gara, non le vedo più queste baracconiste da circo. Detto ciò la mia impressione dai servizi sulla gara è che la Ferrari ha avuto una gran fortuna, la safety car ha annullato il vantaggio di Hamilton e il cambio gomme ritardato (casualmente posso pensare) di Vette ha fatto il resto. Arrivavene e Marchionne ovviamente ora si riempiono la bocca ma il futuro ancora per loro è in salita, e forse dopo questa vittoria e le aspettative che porterà anche più in salita.

    • .. non è normale

      25 marzo 2018 at 19:11

      appunto non hai visto la gara, stai blaterando.

  3. lorenzo biundo

    25 marzo 2018 at 14:11

    Se stai a vedere anche lo scorso anno a Barcellona Hamilton ha vinto grazie alla virtual safety car comunque hanno solo risposto ad Hamilton che oggi e stato lui a perdere quel sorrisetto arrogante sarà grande campione ma ogni tanto.dovrebbe anche stare zitto e non fare lo spavaldo di sta ceppa

  4. Daytona

    25 marzo 2018 at 14:22

    Fortuna per la dafety sicuro..ed era anche ora che qialcosa girasse a favore.
    Ma la strategia é stata perfetta,non casuale,e poi Luigino non è più stato in grado di passare Seb!
    Ma come sempre quando certe cose succedono agli altri è perché sono dei fenomeni,se le fa la Ferrari è solo fortuna,e pure senza vedere la gara..

  5. Kevinli

    25 marzo 2018 at 14:44

    La fortuna con la safety car compensa altre volte in cui invece ha portato sfortuna. Ma la squadra e il pilota hanno sfruttato la situazione al meglio, a partire da Vettel che ha sfruttato la pit lane per rosicchiare preziosi centesimi. Quindi grande Ferrari !
    Detto questo io non sono molto ottimista, se i valori in campo sono questi la mercedes partirà sempre in pole e noi ci giocheremo la seconda fila con le redbull. In gara il distacco è minore ma comunque sufficiente a permettere alle Mercedes di dominare il campionato. Insomma, salvo rari casi, assisteremo ad un monologo di Hamilton secondo me.

  6. Kevinli

    25 marzo 2018 at 15:07

    Il problema è il sistema di questa f1, fino a 25anni fa vincere 3 titoli era un traguardo da grandi campioni, da Schumacher in poi i titoli in sequenza sono stati 4/5, per carità grandi campioni hamilton, vettel e naturalmente Schumacher, ma questi lunghi cicli di dominio ammazzano lo spettacolo. Bisogna cambiare qualcosa, forse le vetture sono arrivate ad un livello di complessità tale per cui ad ogni importante cambio regolamentare, il team che azzecca per primo la vettura poi domina per anni; siccome gli altri top team investono milioni e milioni per cercare di recuperare ma difficilmente ci riescono fino al successivo cambio regolamentare, bisognerebbe capire le cause e correggere il tiro, di sto passo la F1 non la guarderà più nessuno, ci fosse almeno battaglia interna come ai tempi di senna e prost! Ma cercano di evitare pure quella

  7. Daytona

    25 marzo 2018 at 15:47

    Concordo con Kevinli,Mercedes ancora superiore e Lewis l’uomo da battere,bisogna migliorare in qualifica e poi spingere sempre,messi sotto pressione sbagliano anche i tedeschi.

  8. Magu

    25 marzo 2018 at 22:13

    Chi vince ha sempre ragione..brava la Ferrari a sfruttare la V.S.C. che fá parte delle corse e bravo Vettel a tenere dietro Hamilton…Mercedes forse meglio della Ferrari ma non di molto..ne vedremo delle belle…

    • Daytona

      26 marzo 2018 at 10:14

      Speriamo..
      Melbourne è una pista particolare,però forse ci sono i presupposti per vedere un mondiale con altri team che si possono intromettere nel duello Mercedes Ferrari.
      Da tifoso spero ovviamente che la Rossa possa vincere finalmente,ma da sportivo,consapevole che Mercedes è ancora più forte,mi auguro di vedere un campionato combattuto con più piloti a giocarsela.
      Se le Red Bull,le McLaren e ogni tanto Renault Haas ecc rompessero le uova nel paniere ai due top team,ne gudagnerebbe lo spettacolo.

  9. .. non è normale

    5 novembre 2018 at 19:18

    e poi c’è la mercedes che ruba e fa intrallazzi con la fia e pirelli

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati