F1 | Alonso: “Il mio addio alla Formula 1 non dipende dalla mancanza di una macchina competitiva”

Il 37enne spagnolo: "Ho raggiunto tutto quello che volevo in Formula 1, cerco successo in altre aree del motorsport"

F1 | Alonso: “Il mio addio alla Formula 1 non dipende dalla mancanza di una macchina competitiva”

Alla vigilia del Gran Premio del Messico, Fernando Alonso ha risposto nuovamente alle incalzanti domande dei giornalisti in merito al suo addio alla Formula 1 previsto per fine stagione. Il pilota spagnolo ha ribadito come la sua scelta non sia riconducibile al fatto di non avere a disposizione una vettura in grado di lottare per i vertici: “Non mi fermo per la mancanza di una macchina competitiva” – ha spiegato il due volte campione del mondo. “Dico la stessa cosa da agosto. Mi fermo perché ho raggiunto tutto quello che volevo in Formula 1: ci sono arrivato, ho vinto i Gran Premi, ho vinto i Mondiali, ho battuto i record. Ho guidato per la McLaren, per la Renault, per la Ferrari. Ho 37 anni e ho fatto tutte le cose che sognavo in Formula 1, non posso fare di più. Ci sono cose nuove nel motorsport più grandi della Formula 1”.

“Mi fermo perché voglio, non perché sono stato costretto a farlo” – ha rimarcato nuovamente l’ex Ferrari. “Voglio fermarmi perché ho raggiunto in Formula 1 più di quello che sognavo. Forse avrei potuto avere una monoposto competitiva, forse la McLaren il prossimo anno sarà super competitiva, chi lo sa? Ma non voglio neanche provarci. Voglio fermarmi l’anno prossimo perché penso di poter essere un pilota migliore e più completo fuori della Formula 1. Questo capitolo è già stato scritto, con molto successo a mio parere. Forse ci sono altre cose al di fuori della Formula 1 che devo conquistare: non ho avuto successo in altre aree del motorsport e quindi proverò a ottenerlo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati