F1 | Alonso non ha dubbi: “E’ la stessa Formula 1 di tre stagioni fa”

"Io però mi sento un pilota migliore, sotto tutti i punti di vista", ha aggiunto l'asturiano

Alonso non crede che la Formula 1 sia cambiata rispetto a tre stagioni fa
F1 | Alonso non ha dubbi: “E’ la stessa Formula 1 di tre stagioni fa”

Secondo Fernando Alonso, la struttura di base della Formula 1 non ha subito grossi cambiamenti rispetto a tre stagioni fa. In un’intervista concessa ai microfoni di Nextgen-Auto.com, il neo pilota della Alpine ha parlato di come è cambiato il Circus negli ultimi tre anni, evidenziando come le gerarchie siano rimaste pressoché identiche, soprattutto al vertice della classifica. Un aspetto certamente importante che non ha permesso agli “appassionati” di tornare ad innamorarsi di uno sport definito dai più “noioso e ripetitivo”.

Sul piano personale, invece, il due volte Campione del Mondo si è detto profondamente diverso, evidenziando come le esperienze extra Formula 1 (Indy 500, Dakar e FIA WEC con 24h di Le Mans annessa) l’abbiano aiutato a migliorare non solo da un punto di vista tecnico e sportivo, ma sotto quello umano. Una crescita importante che gli ha permesso di ritornare in Formula 1 con la stessa voglia dei suoi anni migliori in Renault, McLaren e Ferrari.

“La Red Bull si classificherà al secondo posto, mentre ci sarà più lotta per la terza posizione”, ha dichiarato il pilota due volte Campione del Mondo. “In tutta sincerità devo ammettere che la Formula 1 non è cambiata molto. C’è la stessa gente e le regole non sono cambiate. Chi era forte due anni fa è forte anche oggi. Io, invece, sono cambiato. Avevo fame di nuove sfide e mi sono preso del tempo per affrontarle. Penso di essere migliorato a livello fisico e mentale. Mi sento un pilota più completo sotto tutti i punti di vista”.

Sulla pressione derivante da questo nuovo impegno in Alpine ha aggiunto: “Non sento pressione addosso e penso di essere più maturo che mai. I test fisici hanno dimostrato che la mia forma attuale è simile a quella del 2010, quando sono arrivato a un passo dal terzo titolo. Dentro di me, però, sento qualcosa in più. Ritengo di essere addirittura migliorato. Ho analizzato la mia guida per correggere qualche difetto. La mia velocità di base è rimasta intatta, mentre le esperienze a Le Mans e Indy mi hanno dato insegnamenti utili. Sono pronto per tornare”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati