F1 | Alonso: “Il regolamento 2026 non è radicale”

"Vorrei vedere più creatività", ha commentato l'asturiano

F1 | Alonso: “Il regolamento 2026 non è radicale”

Dopo la pubblicazione delle nuove regole in vigore dal 2026, team e piloti hanno espresso molta preoccupazione, per il fatto che le auto, in combinazione con la potenza elettrica notevolmente aumentata delle nuove power unit, possano effettivamente rovinare piuttosto che migliorare le corse. Il pilota dell’Aston Martin, Fernando Alonso, ha dichiarato a Diario AS, che le regole non sono perfette e sono eccessivamente tecniche.

“E’ la natura della F1. Quello che vorrei sarebbe una maggiore libertà di progettazione, dato che tutte le auto oggi sono molto simili tra loro. C’è poca inventiva, quindi se inizi un regolamento nel modo sbagliato, devi trascinarlo fino alla fine. Ma quando ero bambino, le auto di F1 erano molto diverse.
Una aveva il muso alto, una il muso basso, un’ altra le sei ruote. Ora quella creatività è andata perduta e mi piacerebbe vederne di più”.

Il due volte iridiato, ha comunque ammesso di non essere particolarmente preoccupato:

“Non eccessivamente, non credo che sia un cambiamento radicale. Sarà interpretato così, perché la Formula 1 vende l’idea che ogni quattro o cinque anni si reinventa totalmente. Ma in verità, la F1 è sempre molto simile.
Ma le nuove regole attirano altri costruttori come Audi, c’è stato anche interesse da parte di altri produttori di motori e quindi vedo che è stato fatto per interessi commerciali. Ma non credo che le corse, i fine settimana o la competitività delle vetture saranno rivoluzionati”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati