Chandhok: “La cultura indiana sarà uno shock per molti in F1”

Chandhok: “La cultura indiana sarà uno shock per molti in F1”

Karun Chandhok ha dato qualche consiglio ai piloti ed ai team di F1, che andranno in India per la prima volta. Il pilota ha ammesso che bisogna adottare qualche accorgimento.

Ha dichiarato al giornale svizzero Blick: “La cultura indiana sarà un bello shock per molti di loro. E’ un caos organizzato, come in Malesia o in Brasile. E coinvolge tutto – il traffico, il cibo, il nostro stile di vita. Siamo molto chiassosi e caotici”.

“Sin da quando si arriva si ha esperienza di questa follia, che sorprenderà tutti, ma vuol dire che l’India è un paese con l’anima”.

“Niente è strutturato – se vi dicono per esempio “alle 12.30″, probabilmente per lui vuol dire all’una o alle due. Più o meno si può pensare all’Italia” ha detto ridendo.

Un’ultima dritta è stata riservata al cibo e all’acqua: “Molti si faranno vaccinare, ma bisogna stare attenti col cibo. E bevete solo acqua in bottiglia, non usate il ghiaccio e non mangiate insalata cruda. Solo cibo cotto, così non dovreste avere problemi”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

52 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati