Briatore in visita alla Ferrari

Briatore in visita alla Ferrari

Flavio Briatore ha fatto visita alla Ferrari la scorsa settimana incontrandosi con Stefano Domenicali ed il presidente Luca di Montezemolo.

Non si conosce il motivo della visita, in apparenza Briatore gestisce ancora il management di Fernando Alonso, ma l’ex team manager della Renault sta spianandosi la strada per un ritorno nel Circus.

Flavio, a cui la Fia ha vietato di avere un ruolo operativo in Formula Uno fino al 2013, sta lavorando per rientrare oltre tale termine e le alternative sono diverse: potrebbe affiancare Ecclestone nella gestione della Formula One Management, gestire per conto della Fota i rapporti con Ecclestone in merito ai diritti di immagine delle scuderie oppure, ipotesi molto azzardata, ricoprire il ruolo di consulente sportivo per la Ferrari.

Verosimilmente il geometra di Cuneo ha fatto visita alla Ferrari per discutere il futuro assetto della Formula Uno oltre il 2013 cioè quando scadrà il patto della concordia che lega le scuderie alla Fom e quando le squadre avranno il via libera per costruirsi un loro campionato alternativo.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Bond

    22 Luglio 2010 at 14:06

    Domeniicali, ti stanno preparando la valigia?

  2. vincenzo

    22 Luglio 2010 at 15:14

    meglio Domenicali che non è il massimo che briatore e qui mi fermo

  3. Daniele

    22 Luglio 2010 at 15:19

    Che schifo il truffat.. erm il geometra di cuneo.

  4. Riccardo

    22 Luglio 2010 at 16:48

    Il briatore e’ quello che e’. C’e’ stata una condanna e questo dice tutto.

    Pero’ noi italiani abbiamo sempre questa assurda opinione che i team inglesi siano migliori e irreprensibili… ma quando mai! Forse e’ il loro aplomb che a noi latini ci camuffa ben altri comportamenti.

  5. jimmy

    23 Luglio 2010 at 09:29

    Il sig. Briatore vuole rientrare a tutti i costi nel Circus, e sta “usando” evidentemente motivi persuasivi (io penso: ricattatori); questo personaggio fino al 2013 non può avere rapporti gestionali con la F1, ma è evidente, in spregio alla condanna e all’etica, l’intrattenere rapporti con personaggi di primo piano della F1, vuole sconfessare di fatto la sentenza. Secondo me, gl’incontri sono imbastiti e voluti dal Briatore e subiti dagli (imbarazzati) interlocutori.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati