Alonso: “Qualifiche caotiche quelle di oggi”

"Il nostro obiettivo è il terzo posto nella classifica Costruttori"

Alonso: “Qualifiche caotiche quelle di oggi”

Qualifiche dai due volti per la Scuderia Ferrari quelle del Gran Premio di Ungheria. Fernando Alonso domani alle 14 scatterà dalla quinta posizione sullo schieramento mentre Kimi Raikkonen ha ottenuto solo il 17° tempo a causa di una scelta strategica che non ha pagato.

Il Q1, iniziato sotto un cielo plumbeo, con un rischio di pioggia del 30%, ha visto subito due colpi di scena: la Lotus di Pastor Maldonado ha parcheggiato a bordo pista, mentre la Mercedes di Lewis Hamilton si è incendiata costringendo l’inglese ad abbandonarla senza aver segnato nemmeno un tempo.

A metà sessione Fernando era tranquillamente qualificato per il Q2 mentre Kimi era 14°. La squadra a quel punto ha però deciso di tenere in garage il finlandese, fiduciosa che le Caterham e le Marussia non sarebbero riuscite a far meglio dell’1’26”792 del ferrarista e che quindi, nel peggiore dei casi, Kimi sarebbe rimasto 16°. Jules Bianchi, tuttavia, è stato protagonista di un ottimo giro che per una manciata di centesimi ha fatto uscire Raikkonen dal gruppo dei piloti qualificati per il Q2. Ora il finlandese, con niente da perdere, sarà costretto ad una gara tutta all’attacco.

Alonso, dopo essersi tranquillamente qualificato per il Q3, su una pista resa insidiosa da alcune gocce di pioggia è stato in grado di centrare il quinto tempo in 1’23”909. Davanti a lui si sono piazzati Nico Rosberg (Mercedes, 1’22”715), alla decima pole in carriera, Sebastian Vettel (Red Bull), Valtteri Bottas (Williams) e Daniel Ricciardo (Red Bull).

Fernando Alonso: “Dopo qualifiche caotiche come quelle di oggi, pensi sempre che avresti potuto fare di più, ma se poi analizzi quanto è successo finire quinti è stato un buon risultato, perché siamo riusciti ad approfittare di tutte le possibilità che si sono presentate. Conquistare una partenza sul lato pulito è importantissimo, ti offre la possibilità di recuperare posizioni al via e di fare una gara con il gruppo di testa. La pioggia prevista per domani certamente condizionerà le strategie: se fino ad oggi sull’asciutto e con temperature elevate si parlava di due o tre soste, per domani sarà tutto da vedere. Sia io che Kimi abbiamo bisogno di guadagnare punti per la squadra perché vogliamo recuperare il terzo posto nel campionato Costruttori perso lo scorso weekend e, anche partendo indietro, delle buone scelte strategiche potrebbero aiutare a raggiungere l’obiettivo”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

17 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati