A Vallelunga test con la Ferrari F60 per i piloti della Formula 3

Test premio con la F60 per Juncadella, Agostini e Cheever jr

L’Autodromo di Vallelunga è stato oggi teatro del test premio organizzato dalla Ferrari Driver Academy che ha visto in azione, al volante di una F60, il pilota spagnolo Daniel Juncadella, vincitore della Formula 3 European Series e della neonata FIA European Formula 3 Championship. Il programma odierno ha inoltre offerto l’opportunità di calarsi nell’abitacolo di una vera F1 ai primi due classificati del Campionato Italiano di Formula 3 –Riccardo Agostini ed Eddie Cheever jr- proseguendo una tradizione iniziata nel 2008 che vede la Ferrari Driver Academy al fianco di ACI-CSAI nella valorizzazione di giovani talenti emergenti dell’automobilismo sportivo italiano.

A Juncadella è toccato il compito di inaugurare la pista questa mattina, aprendo la sessione di cinque run prevista dal programma. Il ventunenne di Barcellona quest’anno ha centrato i due titoli dopo una stagione di confronti serrati con Raffaele Marciello, suo compagno di squadra nel Prema Power team e allievo della Ferrari Driver Academy. Dopo il catalano è stata la volta di Eddie Cheever Jr, classe ’93, figlio d’arte dell’ex pilota Eddie Cheever famoso per la sua lunga militanza in F1 e per i successi nella Indy Racing League, mentre nel pomeriggio è stato il turno del diciottenne padovano Riccardo Agostini che ha affrontato il tracciato romano come premio per il titolo esordienti.

“Una giornata davvero interessante che conferma la validità di questa iniziativa”- ha commentato Luca Baldisserri, responsabile della Ferrari Driver Academy a cui spetta il compito di guidare il vivaio della Scuderia. “Mi auguro che questo progetto possa continuare ancora per molti anni come contributo alla crescita di giovani piloti. In quest’occasione, per la prima volta, abbiamo offerto l’opportunità del test a Juncadella, vincitore del FIA European Formula 3, con l’augurio che questo campionato possa diventare un riferimento per le serie propedeutiche alla F1 “.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. dylan(ex tifoso ferrari)

    9 Novembre 2012 at 20:32

    test totalmente inutili per due semplici motivi 1 non ci sono idee ORIGINALI vincenti da parecchi anni 2 i piloti vengono scelti in base alle parentele.

    • CECCO

      10 Novembre 2012 at 00:43

      Dimmi con chi sono imparentati ( cheever a parte) ed il grado di parentela!!!!!!!!!! Visto che ti occupi di gossip……..

      • alex

        10 Novembre 2012 at 08:55

        beh Juncadella è il nipote di Luis Perez Sala, per chi se lo ricorda..

      • Max Bassanet

        10 Novembre 2012 at 11:10

        e cosa a che fare sala con la Ferrari ?

      • CECCO

        10 Novembre 2012 at 20:43

        partendo dal presupposto che Sala è team manager dell’Hrt… perchè il nipote non l’ha portato nella sua squadra????? Per quel che mi ricordo quando Sala era pilota non ha corso per la Ferrari…. e comunque resto dell’idea che tanti scrivete c@zz@te……. o commentate non conoscendo l’argomento..

    • Max Bassanet

      10 Novembre 2012 at 11:12

      si dylan e agostini con chi è inparentato ,con giacomo hahahahah ma dai smettila lol

    • mario

      10 Novembre 2012 at 16:14

      Vedo che sei un ex tifoso Ferrari..io da parte mia non tifo Ferrari da fine ’77 quando Lauda se ne ando’.Pero’ non devi vedere con sospetto tutte le situazioni.I tre piloti prescelti sono i due che hanno ottenuto i migliori piazzamenti nella classifica dell’italiano F3,e quello che ha vinto l’Europeo di F3..se nell’europeo vinceva Marciello provava lui..e se Latifi arrivava davanti a Cheever provava lui.Non c’e’ nulla di strano.Che poi questi test non portino a nulla questo e’ un altro paio di maniche.

  2. Strige

    9 Novembre 2012 at 22:43

    agostini è di padova, anzi del mio stesso paese, ossia selvazzano dentro. Sembra bravo.

  3. vettelthebest moderato a dispetto del nick

    10 Novembre 2012 at 14:50

    Ahahahahah! Hanno coperto il marchio del vecchio fornitore dei cerchi con il nuovo, peccato che poi si intravedeva con la vettura che girava in pista. XD

    • vettelthebest moderato a dispetto del nick

      10 Novembre 2012 at 14:56

      Mi correggo, volevo dire intravedesse.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati