F1: nel 2013 ritorno dei motori turbo e dell’effetto suolo

F1: nel 2013 ritorno dei motori turbo e dell’effetto suolo

La Formula Uno del futuro sta prendendo forma, i team si sono incontrati per decidere le linee guida della nuova direzione tecnica da intraprendere a partire dal campionato 2013.

Due le novità, una peraltro abbastanza nota come il motore 1,6 litri turbo a quattro cilindri ed il ritorno all’effetto suolo.

Un gruppo di lavoro costituito dagli ingegneri delle squadre sta definendo uno schema base dei regolamenti.

I motori turbo dovrebbero sviluppare una potenza non inferiore ai 650 cavalli ma il loro numero verrà ulteriormente limitato: ogni pilota infatti potrà utilizzare solo cinque unità a stagione.

Il ritorno all’effetto suolo rappresenta una vera sorpresa, introdotto nella seconda metà degli anni settanta ha caratterizzato diverse generazioni di monoposto prima di essere abolito dalla Fia. Lo scopo di questo ritorno sarebbe quello di limitare l’effetto di perturbazione che generano gli alettoni disturbando il flusso di aria delle vetture che seguono.

L’effetto suolo può quindi essere sfruttato per aumentare la forza deportante che spinge il fondo della vettura verso il basso. Si ottiene in questo modo un maggiore carico aerodinamico e una maggiore aderenza che andrebbero a compensare la minore superficie degli alettoni.

Roberto Ferrari

6th settembre, 2010

Tag:, , ,

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

Sondaggio F1

Migliore Edizione Gp Cina

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
Orari e risultati: GP Cina
GP
Venerdì18 Aprile 2014
Prove Libere 1 04:00 - 05:30
Prove Libere 2 08:00 - 09:30
Sabato 19 Aprile 2014
Prove Libere 3 05:00 - 06:00
Qualifiche 08:00
Domenica 20 Aprile 2014
Gara 09:00
Meteo F1 Shanghai
Calendario F1 2014
Listino Auto Nuove: Configura la tua Auto
Video F1
F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini