Zanardi: “Inevitabile il divorzio tra Massa e la Ferrari”

Alex punterebbe su Edoardo Mortara

Zanardi: “Inevitabile il divorzio tra Massa e la Ferrari”

Alex Zanardi crede che è “inevitabile” l’addio tra Felipe Massa e la Ferrari alla fine di questa stagione.

Il pilota italiano, il cui ritorno in F1 nel 1999 è terminato dopo una deludente stagione con la Williams, crede che il brasiliano “non ha più scuse” in virtù del fatto che a parità di macchina il compagno Fernando Alonso ha fatto vedere molte più cose.

“Per me, Felipe è un pilota con grandi qualità, ma la sua crisi di risultati non gli porta a mostrare il meglio di se” ha dichiarato il pilota italiano ad Autosprint.

“Io credo che debba provare ad essere se stesso, e non Alonso, sono sicuro che potrebbe arrivare sul podio di tanto in tanto”.

“E’ un lavoro difficile, e decisamente poco facile se si guida una Ferrari. Per me comunque a questo punto della stagione non ha più scuse”.

“La Ferrari deve appoggiarlo in modo che esca dalla sua crisi, perchè ha bisogno di punti importanti nel resto del 2012”.

“Però devo dire che ormai è inevitabile che la Ferrari lo rimpiazzi a fine stagione”.

La scelta numero uno per rimpiazzare Massa secondo Zanardi è Lewis Hamilton.

“La mia seconda scelta poi è Edoardo Mortara” ha spiegato.

Il venticinquenne pilota italiano, è stato il campione della F3 Euroseries nel 2010 ed adesso gareggia con il Team Rosberg nel DTM.

“Se io fossi alla Ferrari, farei con lui (Mortara) quello che la Mclaren ha fatto con Lewis (Hamilton). Ma se parliamo di prendere qualcuno per una sola stagione la mia scelta ricadrebbe su qualcuno come Paul di Resta o Nico Hulkenberg” ha dichiarato Zanardi.

Secondo il pilota italiano, la migliore vettura del 2012, è la Lotus.

“Sapete perchè? Perchè come ho sempre detto a Morris Nunn — la migliore vettura non è la più veloce, ma quella che ti permette di mettere le ruote dove vuoi”.

Zanardi al momento si sta preparando per le paraolimpiadi per le biciclette guidate a mano, ed ha dichiarato che il suo prossimo scopo è quello di gareggiare nella 500 Miglia di Indianapolis con una vettura controllata con le mani.

“In un mondo perfetto, Chip Ganassi mi avrebbe chiamato e chiesto di partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis. Sarebbe bello. Fatemi fare le paraolimpiadi e vedremo”.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

27 commenti
  1. Maria

    30 Agosto 2012 at 10:27

    ho letto l’intervista, anch’io sarei a favore di Mortara. E’ giovane, é italiano e nel DTM si sta facendo valere non poco…
    Basta con tutti questi stranieri, la Ferrari potrebbe dargli una chance!

    • DIE HARD

      30 Agosto 2012 at 12:19

      strano… per la prima volta conconrdo l’idea di maria… veramente strano 🙂

      • Maria

        30 Agosto 2012 at 12:36

        non é che adesso inizi a tifare per Vettel? 😉

      • DIE HARD

        30 Agosto 2012 at 12:55

        ok che ti ho dato ragione su una cosa… ma iniziare a tifare BabyVettel proprio no. 🙂 deve dimostrarmi cosa sa fare con un una macchina non competitiva e poi sono d’accordo con schumi… deve accettare la sconfitta cosa che lui non ha ancora imparato. (e anche giusto per la sua giovane età)

      • Maria

        30 Agosto 2012 at 13:23

        beh Die Hard non é che la Red Bull quest’anno sia granchè competitiva,
        Marko può dire quel che vuole…

      • DIE HARD

        30 Agosto 2012 at 13:33

        rimango con i piedi per terra al gp di valencia la red bull volava…..

      • Maria

        30 Agosto 2012 at 13:51

        sì volavamo e poi non abbiamo manco finito la gara perché ci é esploso l’alternatore 😉
        Poi la FIA ci ha fatto chiudere tutti i buchi e da lì é iniziato il declino…

    • Franz Iacobelli

      30 Agosto 2012 at 20:10

      Pienamente d’accordo. Se c’è uno che merita la F1 è Mortara! Oltre agli ottimi risultati nelle varie formule minori non dimentichiamo che vinto ben 2 volte a Macao, cosa che finora era riuscita solo ad AYRTON SENNA, non se mi spiego!
      E poi la FIAT dovrebbe preoccuparsi del mercato auto italiano, non di quello brasiliano (vallo a dì a Marchionne), quindi chi sarebbe meglio di un italiano?

    • Federico Barone

      31 Agosto 2012 at 09:31

      Io lo dico dallo scorso anno, quando vidi Mortara nel DTM, nella sua prima stagione…

  2. Ele (mclaren)

    30 Agosto 2012 at 11:10

    La Ferrari non ci sente da questo punto di vista..magari facesse guidare un italiano…quest’anno è davvero una sensazione strana non vedere un italiano in F1..
    Zanardi sbaglia su una cosa…Hamilton…Non può andare in Ferrari finchè c’è Alonso..e questo per me è un dato certo…Secondo me daranno un possibilità a Perez…a quando la decisione?

    • TifosoHam

      30 Agosto 2012 at 11:20

      Lewis In ferrari è certamente improbabile, comunque il Zanna è da sempre grande tifoso e sostenitore di Lewis (più volte lo ha definito il miglior pilota attuale e lo cita come esempio anche nel suo ultimo libro) e lo vorrebbe in Ferrari per l’indiscusso valore e per lo spettacolo che si creerebbe.

      Personalmente mi pacerebbe Lewis in Ferrari, andrebbe bene anche in squadra con Alonso (sono maturati e se li gestiscono alla pari non ci son problemi) però io, fossi in lui ci andrei con almeno 3 mondiali in tasca, a finire la carriera

      • Maria

        30 Agosto 2012 at 11:49

        secondo me Lewis andrà in Ferrari in coppia con Vettel, ma con Alonso non credo proprio…
        E prima che questo accada devono licenziare Domenicali!

  3. albitv

    30 Agosto 2012 at 11:23

    Mi incuriosisce molto il riferimento a Morris Nunn!! Morris Nunn (o Mo Nunn) era il team manager della Ensign, un piccolo team di F.1 degli anni 70/80 con cui hanno debuttato moltissimi giovani piloti (Nelson Piquet Sr., Derek Daly, Lamberto Leoni) o corso piloti famosi (Clay Regazzoni, Jacky Ickx, Chris Amon)… che tipo di relazione c’è stata tra Mo Nunn ed Alex Zanardi? In America forse?

    • TifosoHam

      30 Agosto 2012 at 11:37

      Dopo che il Zanna ha vinto in America è tornato in F1 con la williams per la deludente esperienza che sappiamo.

      Quindi ha deciso di tornarsene in America ma i giochi nei top team erano già fatti.

      Beh Mo Nunn deve essere colui che ha aperto le braccia per accogliere “il Parigino” (come lo chiamavano in ambiente del Kart per il suo stile di guida pulito) e farlo correre al fianco di Kanaan nella tragica stagione del 2001

    • CECCO

      31 Agosto 2012 at 00:50

      Mo’ nunn e’ stato l’ingegnere di pista ai tempi di zanardi In Cart con il team ganassi quando sbanco l’america, poi dopo 2 anni di assenza dalle corse e dopo la pessima stagione in F1 ritorno in a erica con il team di Mo’ Nunn e lli ebbe il brutto incidente che gli costo le gambe

  4. Davide Alex

    30 Agosto 2012 at 12:30

    Concordo su Zanardi per Mortara, ma come secondo di Alonso tra i piloti già presenti nel Circus prenderei Kovalainen.

  5. beppe1962

    30 Agosto 2012 at 14:36

    Edo Mortara in Ferrari? A farsi tritare da Alonso (indiscutibilmente il miglior pilota attualmente in F1 sia sotto il profilo agonistico che sotto il profilo “politico”) e dalla proverbiale incapacità della Ferrari di gestire due vetture al top? No grazie, pur con grandissimo rammarico (perché è un ragazzo che meriterebbe alemeno una chance in F1) preferisco vederlo protagonista a vita in DTM.

    • Beppe (Tifoso Redbull)

      30 Agosto 2012 at 17:46

      Quoto, brutto vedere un Fisichella 2 in Ferrari.

      Beppe

  6. MSC Crociere

    30 Agosto 2012 at 15:12

    Forza Alex sarebbe bellissimo vederti di nuovo in gara a Indy!

  7. MR. BUSINESS

    30 Agosto 2012 at 18:32

    ma per favore siete tutti patriottici ecco perchè volete un italiano in ferrari, io SONO ORGOGLIOSO della ferrari prodotto italiano, dove i piloti di tutto il mondo fanno le lotte per salirci sopra, dare il posto a un italiano in ferrari solo perchè è italiano è un discorso SBAGLIATO, ottima la scelta della ferrari che è alquanto neutrale e razionale, in ferrari chi se lo MERITA! se poi volete far tifo nazionalistico allora fatelo ma sappiate che non sarà razionale.

    • Cris

      30 Agosto 2012 at 20:34

      Non sono d’accordo… la Ferrari risparmierebbe un sacco e vincerebbe molto di più se cominciasse ad “allevare” piloti, ma in Italia, non in giro per il mondo come fanno con il Ferrari Divers’ Academy.

      • MR. BUSINESS

        30 Agosto 2012 at 21:22

        il Ferrari Divers’ Academy fa conoscere i piloti di tutto il mondo a tutte le scuderie è una sorta di trampolino di lancio, poi maturano e fanno esperienzanei vari te

  8. Franz Iacobelli

    30 Agosto 2012 at 20:11

    Il divorzio tra Massa e la Ferrari non è inevitabile, è d’obbligo, è l’unica cosa intelligente da fare e andava fatta almeno a fine 2010

  9. Ele (mclaren)

    31 Agosto 2012 at 10:39

    Cito solo una frase detta da Zanardi a riguardo di Hamilton qualche tempo fa e visto che me la porto dietro scritta nel cellulare ve la riscrivo:

    “Un talento talmente grande che una volta che l’hai conosciuto ne divieni geloso perchè vorresti essere così”

    E’ molto bella secondo me. 😉

    • Maria

      31 Agosto 2012 at 13:02

      Zanardi ed Hamilton se non sbaglio sono anche amici, li ho visti in delle foto che facevano assieme una gara di go-kart…
      Hamilton ha molto talento, sicuro più di Alonso a mio parere, deve solo incanalarlo meglio ma pare che st’anno ci stia riuscendo…

      • CECCO

        31 Agosto 2012 at 13:11

        Il talento non si misura solo tenendo giu il piede sull’ acceleratore… ma anche dal saper cogliere le occasioni al volo e su questo punto ALonso è il numero uno… strategia, visione di gara e sfruttare al massimo la vettura , anche inferiore, commettendo pochi errori, sa far squadra!!!!! Hamilton, ed io sono un suo estimatore, al momento non ha quasi nulla di tutto ciò se non la capacità di andare forte, dare spettacolo e commettere tanti errori…….. se continuerà così combinerà poco negli anni a venire……..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati