Williams perde uno degli sponsor principali

Williams perde uno degli sponsor principali

La Williams ha perso uno dei suoi sponsor principati, AT and T. Dopo la deludente stagione 2011 di Formula 1 con il team di Grove solo nono nel mondiale costruttori con 5 punti, il logo del gruppo di telecomunicazioni statunitense è stato rimosso dall’immagine coordinata del team.

Il contratto sarebbe scaduto alla fine di dicembre e non è stato rinnovato nonostante la Williams abbia richiesto un rinnovo di 15 milioni di dollari per tre anni.

Fino al 2011, AT and T, title sponsor dal 2007, avrebbe pagato circa 7 milioni di dollari a stagione. La Williams sarebbe vicina alla firma di un accordo con la Qatar National Bank per il 2012.

Williams perde uno degli sponsor principali
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

34 commenti
  1. エマニュエル

    3 gennaio 2012 at 13:03

    Ahia, spero per loro che riescano a raggiungere questo nuovo accordo.

  2. faber

    3 gennaio 2012 at 13:46

    forza, vogliamo questo team al posto che gli compete. è triste vederlo in queste condizioni

    • Riccardo

      3 gennaio 2012 at 14:40

      Giusto!!!…Forza Frank….la Williams può e deve tornare al suo posto….in vetta alle classifiche…

      • Simone Ippoliti

        3 gennaio 2012 at 18:40

        può sì, e lo spero pure io! Ma xkè deve? se se danno da fà allora lo meritano

  3. Alex Atlantis

    3 gennaio 2012 at 14:38

    sinceramente pensavo e speravo che lo sponsor perso fosse il fondo del Venezuela che permette a Maldonado di correre…

    NO MONEY = NO RACE [per Maldonado]

    e spero che il team Williams possa presto tornare a competere per il posto che il suo nome ha saputo guadagnarsi grazie al lavoro di molti uomini negli anni passati

  4. Uenj87

    3 gennaio 2012 at 14:43

    La cosa mi preoccupa non solo per la scuderia…La sete di soldi per mancanza di sponsor può portare alla seconda guida un altro pilota pagante…Il che non è un bene visto che c’è già Maldonado..

    • Simone Ippoliti

      3 gennaio 2012 at 18:41

      lo temo anch’io! A questo punto la coppia Williams 2012 potrebbe essere Senna jr-Maldonado!
      E addio Sutil!
      Ke allegria!

  5. Beppe (tifoso Redbull)

    3 gennaio 2012 at 15:01

    Non ci voleva; caro Frank non è facile ma l’unica ancora di salvataggio è l’appoggio di una grande casa automobilistica come all’epoca della BMW.
    I tempi sono duri per tutti, Frank non mollare.

    Beppe

    • Riccardo

      3 gennaio 2012 at 17:42

      Speriamo che Renault si ricordi dei gloriosi momenti vissuti negli anni ’90 con loro e gli fornisca un motore degno di essere chiamato tale….e soprattutto che il nuovo tecnico abbia finalmente disegnato una signora monoposto. Se così sarà…gli sponsor non tarderanno a tornare. Diversamente beh….potrebbe essere un vicolo senza uscita, purtroppo.

      • Simone Ippoliti

        3 gennaio 2012 at 18:43

        La Renault dovrà fornire un buon motore comunque, a prescindere dai trascorsi degli anni ’90! e lo stesso vale x i tecnici del team con la nuova auto

  6. Walter176

    3 gennaio 2012 at 15:49

    Spero che si mangino le mani per l’abbandono se la stagione dovrebbe partire bene…certo che il 2011 è stato disastroso e i finanziatori vogliono visibilità…comprensibile quindi

  7. Marco

    3 gennaio 2012 at 16:02

    La Williams è entrata in brutto tunnel purtroppo

  8. Agisette

    3 gennaio 2012 at 16:28

    Se non avessero proibito gli sponsor dei tabacchi… determinati problemi finanziari e di piloti paganti non ci sarebbero.

    • Beppe (tifoso Redbull)

      3 gennaio 2012 at 16:33

      Ti quoto in pieno.

      Beppe

    • Simone Ippoliti

      3 gennaio 2012 at 18:49

      D’accordo al 200000%! Come se gli sponsor tabaccai inducessero la gente a fumare di +. Io seguo la F1 da quando avevo 12 anni, e all’epoca in F1 c’erano almeno 8 marchi di sigarette, eppure nn ho mai iniziato a fumare.
      Xò sarebbe bello riavere una Rothmans Williams-Renault, una JPS Lotus-Renault, una Marlboro-McLaren. E pure un’auto tutta azzurra con lo sponsor Mild Seven. Se penso a come diventò brutta la Renault dal 2007 in poi

  9. MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

    3 gennaio 2012 at 16:46

    niente da fare.. sono finiti in un vicolo cieco.. le hanno tentate tutte: venduto il parco vetture del loro museo qualche anno fa, hanno preso piloti paganti di recente, hanno messo in borsa il team.. nulla ha funzionato..

    questa è l’ultima possibilità.. se quest’anno per qualche motivo riescono a tornare competitivi ok.. se dovessero ripetere un altro 2011 temo proprio che che per loro i Maya ci avranno azzeccato..

    Nessun 2013 per la Williams..

    sarebbe un vero peccato.. dopo la rottura con la BMW non ne è andata più bene nemmeno una..
    se penso alla storia della Williams mi viene quasi da piangere.. purtroppo però la F1 moderna è questa è non c’è pietà per nessuno.. presumo che la seppelliranno senza alcun rimpianto.. e purtroppo fra pochi anni non se la ricorderà più nessuno se non noi che l’abbiamo vista al massimo dello splendore..

    • freddynofear

      3 gennaio 2012 at 17:22

      se poi non si fossero fatti scappare Raikkonen …

      • MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

        3 gennaio 2012 at 17:39

        già.. quella me la sono dimenticata ma onestamente non mi aspetto grandi cosa da Raikkonen, anche lui è un pò che non gira su una F1, secondo me gli servirà un pò di tempo.

    • Riccardo

      3 gennaio 2012 at 17:48

      Sono d’accordo. Del resto è un businness pazzesco quindi chi non rende soccombe. E’ dura ma era così anche in passato. Forse si avvertiva meno perchè la crisi non c’era, o per lo meno era più mascherata e soft….ma è una regola che non risparmia nessuno. Dopo BMW effettivamente le cose non hanno più girato bene….ma credo che a Frank debba essere riconosciuto di essere rimasto l’unico team a non piegarsi al volere dei grandi costruttori e lasciare ancora un pò il sapore del tipico artigianato britannico da corsa degli anni 60 70. Forse è stato un errore…ma va ammirato per questo. Avesse ceduto alla BMW probabilmente adesso non esisterebbe più niente. Spero davvero che il 2012 sia un anno di riscatto….Williams Renault era un accoppiata vincente 20 anni fa…che faceva paura…molto di più della lattina di integratore qual è la Red Bull.

    • Beppe (tifoso Redbull)

      3 gennaio 2012 at 18:23

      Purtroppo ho idea che finisca nel modo che hai descritto.
      Andiamo avanti con la varie Virgin o Hrt …

      Peccato Williams non si merita la fine della Brabham e Lotus anch’esse grandiose scuderie del passato.

      Beppe

  10. CECCO

    3 gennaio 2012 at 17:38

    La Williams (purtroppo) inizia a ricordarmi la Lotus (quella vera) degli ultimi anni…………….

    • Riccardo

      3 gennaio 2012 at 17:56

      Bene…entrambe hanno usato il motore Renault…e lo rifaranno nel 2012. Williams e Lotus, assieme a McLaren, Tyrrell, Brabham, Ligier ecc hanno scritto pagine memorabili di storia automobilistica. Molti di questi nomi sono scomparsi….Williams è sempre lì, fondamentalmente ancorata alle sue tradizioni originali, Lotus sta tornando (non esattamente quella che era, ma è già qualcosa), la McLaren è un pò troppo legata al marchio Mercedes ma comunque calca ancora le piste ad alti livelli. Sarò troppo nostalgico….ma spero che la storia si ripeta, e torni a regalarci momenti epici con team epici.

  11. SEZAR

    3 gennaio 2012 at 18:04

    Che la Williams sia schifata persino da un totale sponsor non poteva che essere prevedibile! È un team ormai stanco e sciocco! Hanno preferito Maldonado a Barrichello nonostante tutto ciò che ha dimostrato di saper fare il brasiliano l’anno scorso e quest’anno! E poi ne vogliamo parlare della vettura!? L’anno scorso andava così bene da poter lottare anche con Mercedes (sempre e solo grazie a Rubens…..guardatevi la famosa lotta con Schumy ad un millimetro dal muro! strabiliante!!). Quest’anno hanno lottato con i nuovi team e toro rosso! Un applauso Frank! Vai in pensione!! Ahahahah

    • Simone Ippoliti

      3 gennaio 2012 at 18:52

      te pareva ke nn sfruttavi l’occasione x elogiare il tuo Rubens

    • CECCO

      3 gennaio 2012 at 19:50

      te pareva che non sfruttavi l’occasione per dire …. UNA CAZZATA DELLE TUE….i tuoi commenti ” sono aridi come il deserto”

  12. Beppe (tifoso Redbull)

    3 gennaio 2012 at 18:20

    A mia volta con molto dispiacere la Williams mi ricorda il declino della Brabham di cui ero e rimango un grande tifoso.

    Beppe

  13. massi

    3 gennaio 2012 at 19:49

    a questo punto sicuro sarà bruno senna ad affiancare maldonado

  14. Federico Barone

    3 gennaio 2012 at 20:11

    http://www.motorsport-total.com/f1/news/2012/01/Williams_Barrichellos_Chancen_steigen_12010301.html

    Head non amava Barrichello, ultimamente (si dice).
    Barrichello è un ottimo collaudatore (arriva un nuovo motore).
    Se un nuovo grosso sponsor aiuta la Williams, aumentano le chances di Barrichello di restare anche nel 2012. A scapito di Adrian Sutil.

    È tutto scritto nell’articolo (in tedesco) qui sopra. Dovrete utilizzare un traduttore, perchè purtroppo a volte i tedeschi sono più veloci degli inglesi (strano) nel spargere notizie e “rumours”…
    Ma il tedesco è una lingua difficile ed out.

  15. SEZAR

    3 gennaio 2012 at 21:07

    @Federico Barone

    Credo che Rubens non se lo terranno mai, se non dietro valigia di soldi!! Ormai senza sponsor non si corre più. Che squallore….

  16. Ogre

    3 gennaio 2012 at 21:26

    Il motore buono c’è quest’anno (Renault), speriamo solo che Maldonado e il suo compagno di squadra (speriamo Sutil piuttosto che il nipote di Ayrton) possano fare qualcosa di buono.

  17. supercla

    4 gennaio 2012 at 01:51

    beh…dov’è il problema?!?!
    hanno preso Mike Coughlan, una fotocopiatrice nei dintorni di Grove la trovano, lui disegna un missile, iniziano a vincere e gli sponsor arrivano…
    a me sembra logico….
    (pura ironia!)

    saluti

  18. Zardoz

    4 gennaio 2012 at 12:03

    Povera Williams, spiace vederla in queste condizioni, auguri!!

  19. pierpiero

    4 gennaio 2012 at 19:10

    Il silenzio di quest’inverno e le grosse incertezze che circondano il team nonostante siamo a due mesi dai primi test…mi lasciano molto molto perplesso. Non mi piace affatto questa situazione. Ho anche io l’impressione che abbiano finito non solo i soldi ma anche le idee su come provare a raddrizzare la situazione. Chi glieli dà i soldi per pagare la fornitura dei Renault, ad esempio? Bastano i soldi degli sponsor di Maldonado?

  20. Classica ponderanza effetto 0

    4 gennaio 2012 at 20:54

    Purtroppo lo sponsor che garantisce Maldonado è la PDVSA e non l’ AT & T.

    Quindi probabilmente Maldonado sarà confermato, vediamo se metteranno Sutil al posto di Barrichello, come penso io.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati