Vettel: “Se tolgono Monza ci strappano il cuore”

"Il miglior secondo posto di sempre"

Vettel: “Se tolgono Monza ci strappano il cuore”

Lo aveva sognato e desiderato il podio di Monza Sebastian Vettel e il sogno oggi è diventato realtà. Il pilota della Ferrari ha chiuso il Gran Premio di Italia alle spalle del vincitore Lewis Hamilton, dopo essere riuscito a mantenere la seconda posizione per tutti i 53 giri previsti.
Partito dalla terza piazza, il tedesco ha sfilato subito il compagno di squadra Raikkonen – inchiodato alla partenza – amministrando al meglio gomme e vantaggio sugli avversari dietro di sé, le Williams prima e quindi Rosberg, ritiratosi poi comunque a due giri dalla fine.
Vettel conquista così un’altra impresa per il Cavallino, quella che purtroppo oggi non è riuscita al povero Kimi, regalando alle migliaia di tifosi in rosso una domenica indimenticabile nella gara di casa.

In conferenza stampa Vettel ha subito parlato della partenza e di come abbia lasciato spazio a Lewis alla curva 1. “Ho dovuto farlo” ha dichiarato il tedesco. “Ero all’esterno quindi sarebbe stato difficile. Ci sono andato un po’ pesante con i freni ma ho dovuto dargli strada. Quella curva è insidiosa. Nel corso degli anni abbiamo visto come si può sbagliare quindi sono felice di essere riuscito a cavarmela. Mi sono concentrato sull’uscita. Poi alla seconda curva Lewis è uscito molto bene quindi era dura prenderlo. Credo che a un certo punto fossimo simili, lui era solo 1 decimo più veloce per uno o due giri, allora ho pensato che ci fosse una chance per chiudere il gap ma poi è stato come se avesse trovato un secondo bottone e fosse volato via”.

“Io, Felipe credo e anche gli altri dietro di me faticavamo con le gomme e quindi perdevamo terreno nei confronti di Lewis che invece ha continuato a fare quello che aveva fatto nei primi giri”, ha spiegato il quattro volte iridato. “E’ stato abbastanza incredibile starlo a guardare e non avere la possibilità di stargli vicino. Dopo l’inizio abbiamo fatto una gara abbastanza isolata ma sapevo di dover continuare a spingere. Visto il passo di Lewis sapevo che Nico dietro avrebbe potuto avvicinarsi facilmente. Alla fine così è stato, stava chiudendo il gap su di me. Stava diventando sempre più dura ma penso che ce l’avremmo fatta a tenerlo dietro comunque, anche se non si fosse ritirato”.

Vettel ha voluto ringraziare i fan ancora una volta, ricordando inoltre come la gara di Monza non debba essere cancellata: “Alla fine è abbastanza semplice; questo è il miglior secondo posto di sempre. L’emozione sul podio qui è incredibile. Se togliamo questa gara dal calendario per una schifosa questione di soldi penso sia come se ci strappassero il cuore. Noi siamo qui, noi corriamo ed è per tutto questo che ne vale la pena. E’ per questo che siamo qui. Tu sei schierato in griglia, tu guardi a sinistra e a destra, la gente è felice di poter fare parte di tutto ciò ed è questo che dà un senso alla nostra giornata. E’ incredibile. Quindi grazie per queste emozioni da parte di tutto il team Ferrari. Grazie”.

Vettel: “Se tolgono Monza ci strappano il cuore”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

9 commenti
  1. morriss

    morriss

    6 settembre 2015 at 18:55

    grande seb, come pilota non si discute e come persona sta impressionando tutti x la sua semplicita ed umanita. GRAZIE a te!!!

  2. Ric

    6 settembre 2015 at 19:27

    Non sono ferrarista ma Vettel mi è stato sempre simpatico. Vorrei sapere dove sono andati a finire gli autori dei giudizi al vetriolo che venivano costantemente espressi l’anno scorso.
    Comunque, bene così

    • mluder

      7 settembre 2015 at 10:34

      Ma sono gli stessi che ora l’osannano! Perché sono di parte e tifosi, ed in un certo senso ci sta… eccome se ci sta!?!

      • morriss

        morriss

        8 settembre 2015 at 01:50

        mai fare di tutta l erba 1 fascio! Non tutti, ma alcuni!!!

      • Ric

        8 settembre 2015 at 13:26

        no Morriss, scusa ma era la stragrande maggioranza dei tifosi ferraristi che ne dicevano di tutti i colori.
        Uno di loro se la prese persino con la madre; ma pensa te

      • morriss

        morriss

        8 settembre 2015 at 16:18

        @Ric sino a poco tempo fa, non so x quale squadra tenessero comunque seb era considerato 1 bambino viziato e colpevole d aver vinto 4 e ben 4 mondiali solo x fortuna, questo è totalmente anti sportivo oltre che sciocco, si puo tifare 1 pilota ma schernirlo tra l altro ingiustamente oltre che essere poco sportivo dimostra la bassezza mentale di coloro che lo hanno scritto, x non parlare dei fischi proprio a monza quando era colpevole solo di non guidare 1 ferrari. Questo non essere obbiettivi oltre che sportivi non fa di certo bene neanche ai semplici commenti da bar che vengono qua riportati, ma non tutti fortunatamente sono cosi miopi!!!

      • morriss

        morriss

        8 settembre 2015 at 16:25

        concludendo, non sono tifoso mercedes ma apprezzo tantissimo lewis, magari non correra mai x maranello ma cio importa poco sulle sue immense capacita di guida, vedere obbiettivamente la bravura di 1 pilota che lo si tifi o meno al di la della squadra x la quale corre almeno secondo me è sinonimo di cultura sportiva e forse in parecchi (ma non tutti meno male) non hanno!!!

  3. drnice

    6 settembre 2015 at 19:27

    chissà se ad imola la pensano allo stesso modo. e magari dalle parti del mugello…….

  4. Slauzy

    6 settembre 2015 at 21:53

    Gli autori dei giudizi al vetriolo nei confronti della Ferrari sono fortunatamente scomparsi. Merito della Ferrari che ha lavorato duro e merito dei due piloti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati