Sochi rassicura in merito alla sicurezza

Il promoter però chiede più preparazione da parte degli steward e meno mezzi estranei in pista

Sochi rassicura in merito alla sicurezza

Consapevole di essere doppiamente sotto la lente d’ingrandimento trattandosi di una novità e a maggior ragione ora che il Circus è ancora in stato di shock per l’incidente di Bianchi l’organizzatore del Gp di Russia ha deciso di mettere le mani avanti rassicurando tutti in merito agli interventi operati per rendere l’impianto sicuro.

“Abbiamo fatto tutto quello che ci era stato richiesto e in alcune sezioni anche di più perché non si può mai essere completamente soddisfatti dal punto di vista della sicurezza – ha assicurato il consulente Richard Cregan ad Autosport- Rimaniamo quindi aperti ad evenutali miglioramenti futuri ma per il momento non credo sia il caso di saltare a conclusioni affrettate”.

Poi sui punti da rivedere per evitare situazioni simili a quelle del Giappone ha proseguito: “A mio parere bisognerebbe innanzitutto preparare in maniera più adeguata il personale addetto allo spostamento delle monoposto e anche quello medico, in secondo luogo evitare l’entrata in pista di qualunque mezzo estraneo. Credo che su questo ci si dovrà concentrare e magari copiare quanto viene fatto a Montecarlo”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati