Formula 1 | Bruno Senna crede nella Ferrari: “La prima gara non rappresenta il vero progresso del campionato”

"E' stata una triste uscita per la Rossa, ma il tracciato australiano è particolarmente unico e forse non così significativo nel valutare il livello globale di una macchina", ha aggiunto

Il pilota brasiliano si è detto deluso dalle prestazioni di Vettel e Leclerc, precisando però allo stesso tempo come l'Albert Park sia un tracciato poco indicativo per la stagione
Formula 1 | Bruno Senna crede nella Ferrari: “La prima gara non rappresenta il vero progresso del campionato”

In una chiacchierata concessa alle reti brasiliane, Bruno Senna ha commentato le prestazioni della Ferrari sul tracciato dell’Albert Park, sottolineando come la Rossa saprà sicuramente riscattarsi in Bahrain, evento in programma la prossima settimana.

Secondo quanto dichiarato dall’ex pilota verde-oro, Vettel e Leclerc non sono riusciti a sfruttare al meglio la SF90 in un tracciato assolutamente unico all’interno del campionato, aspetto che non compromette nulla in termini di ambizioni e obiettivi. Senna, infatti, ritiene che la Ferrari tornerà prepotentemente al top in Bahrain e che si giocherà la vetta della classifica con la Mercedes.

“La Ferrari è una buona vettura, ma la Mercedes sembra più forte”, ha concordato Senna. “La prima gara non rappresenta il vero progresso del campionato. E’ stata una triste uscita per la Rossa, ma il tracciato australiano è particolarmente unico e forse non così significativo nel valutare il livello globale di una macchina. Sono certo che la Ferrari sarà in grado di fare di più in Baharain”.

Formula 1 | Bruno Senna crede nella Ferrari: “La prima gara non rappresenta il vero progresso del campionato”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Bruno Senna correrà a Le Mans

Appiedato dalla Williams il brasiliano correrà nelle gare Endurance con la Aston Martin
Bruno Senna sembra ormai fuori dalla F1 per quest’anno. Dopo la decisione della Williams di sostituirlo con Valtteri Bottas, il